IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Pagina 1 di 40 1, 2, 3 ... 20 ... 40  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Andrea il Mar Lug 01, 2014 8:59 am

Cari amici,
Da oggi primo di Luglio inizio la inserzione del Vangelo del giorno. Spero che sarete d'accordo nel seguire quanto apparirà su queste righe e, eventualmente. vorrete commentare. Pregherei Daniele di inserire una imagine sullo sile degli altri capitoli del nostro sito. questo non senza ringraziarlo per la sua pronta collabolrazione.

Pace e bene!



Martedì della XIII settimana delle ferie del Tempo Ordinario

1 Luglio

Santo(i) del giorno : B. Ignazio Falzon, chierico (1813-1865),  B. Antonio Rosmini, sacerdote e fondatore (1797-1855)
image Per saperne di più sui Santi del giorno...

Letture del giorno

Meditazione del giorno : Sant’Agostino
« Si fece una grande bonaccia »

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 8,23-27.
In quel tempo, essendo Gesù salito su una barca, i suoi discepoli lo seguirono.
Ed ecco scatenarsi nel mare una tempesta così violenta che la barca era ricoperta dalle onde; ed egli dormiva.
Allora, accostatisi a lui, lo svegliarono dicendo: «Salvaci, Signore, siamo perduti!».
Ed egli disse loro: «Perché avete paura, uomini di poca fede?» Quindi levatosi, sgridò i venti e il mare e si fece una grande bonaccia.
I presenti furono presi da stupore e dicevano: «Chi è mai costui al quale i venti e il mare obbediscono?».


Meditazione

Ora, poiché è il Regno dei Cieli, questo Re è il Padre e il Figlio è Gesù.
Egli è infatti lo sposo, cfr. 9,15: «E Gesù disse loro: Possono forse gli
invitati a nozze essere in lutto mentre lo sposo è con loro?». Così ha
detto per descrivere il suo tempo nella prima venuta, quando stava con i
discepoli, e nonostante difficoltà e opposizioni Egli faceva loro sperimentare
la gioia della sua presenza. Chi invita è Dio; la descrizione della sala del
banchetto dice splendore e accuratezza nella preparazione. Ciò ci dà sicurezza
circa il progetto di Dio per gli uomini e sul mondo: una reggia piena di volti
felici e di canti. Consideriamo ora i particolari. Sorprendente è il fatto che
al rifiuto iniziale non segua la reazione del Re, ma piuttosto la rinnovata
iniziativa di invito. E ha la pazienza di fare un terzo invito: questo re è
deciso a far partecipare chiunque alla sua festa, ed è disposto a stare in
compagnia di gente non all’altezza della festa, inadatta all’atmosfera di una
reggia pur di condividere la gioia. Per gli invitati che hanno opposto un
rifiuto vi è sofferenza e rovina. Sembra che ci sia qualcosa di esagerato.
Tuttavia, sappiamo bene che cosa capita ad agire dimenticando gli aspetti
autentici della vita: il creato rapinato diviene esangue; i rapporti senza
gratuità, diritti, rispetto, generano violenza e guerra. Chi si dimentica di
essere gratuitamente chiamato con gli altri alla festa della vita, corre un
grave pericolo. Durante lo svolgimento del banchetto, già avviato e gioioso,
ecco la sorpresa di una condanna perché non vi è la veste nuziale. Si tratta di
uno che è sì presente nella sala della festa, ma non ha saputo assumere quegli
atteggiamenti di fede autenticamente e gioiosamente vissuta che scaturiscono
dalla chiamata ricevuta.

Preghiera

Aiutami, Signore, a riconoscere la mia vita come un invito alla salvezza, che è festa,
gioia. Ricordami che è invito che nasce dall’amore e si manifesta in ogni
attaccamento alle cose belle e buone della vita. Rivelami che stile ha il tuo
amore.


Ultima modifica di Andrea il Dom Nov 16, 2014 8:51 am, modificato 4 volte

_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5444
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Giovanna Maria il Mar Lug 01, 2014 10:53 am

Bisogna avere sempre fiducia in Gesù anche nei momenti più difficili quando ci arrivano le tempeste della vita. Per questo Gesù sgrida i suoi discepoli per la loro mancanza di fiducia in Lui, che dopo la tempesta fa tornare il sereno.
 sunny flower I love you 
avatar
Giovanna Maria

Numero di messaggi : 1698
Età : 39
Località : Bisceglie
Data d'iscrizione : 20.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  annaxel il Mar Lug 01, 2014 11:39 am

:::quante volte nella nostra vita ci sentiamo abbandonati, impauriti e non vediamo
una via di uscita...pensiamo anche che il Signore stia dormendo, che non si ricordi di noi,
insomma siamo come gli apostoli:<..uomini di poca fede...>
Il nostro io ci porta lontano da Lui, vorremmo che Lui si adeguasse ai nostri desideri,
alle nostre esigenze, eppure è stato chiaro:<...le mie vie non sono le vostre vie...>
Signore aiutaci a confidare solo in te!
avatar
annaxel

Numero di messaggi : 2671
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Mercoledì della XIII settimana delle ferie del Tempo Ordinario

Messaggio  Andrea il Mer Lug 02, 2014 7:46 am

Mercoledì della XIII settimana delle ferie del Tempo Ordinario

Mercoledi 2 lulgio

Santo(i) del giorno : S. Bernardino Realino, sacerdote S.J. (1530-1616),  S. Francesco De Geronimo, sacerdote S.J. (1642-1716)
image Per saperne di più sui Santi del giorno...

Letture del giorno

Meditazione del giorno : Concilio Vaticano II
La libertà umana : « Lo pregarono che si allontanasse dal loro territorio »

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 8,28-34.
In quel tempo, essendo Gesù giunto all'altra riva del mare di Tiberiade, nel paese dei Gadarèni, due indemoniati, uscendo dai sepolcri, gli vennero incontro; erano tanto furiosi che nessuno poteva più passare per quella strada.
Cominciarono a gridare: «Che cosa abbiamo noi in comune con te, Figlio di Dio? Sei venuto qui prima del tempo a tormentarci?».
A qualche distanza da loro c'era una numerosa mandria di porci a pascolare;
e i demòni presero a scongiurarlo dicendo: «Se ci scacci, mandaci in quella mandria».
Egli disse loro: «Andate!». Ed essi, usciti dai corpi degli uomini, entrarono in quelli dei porci: ed ecco tutta la mandria si precipitò dal dirupo nel mare e perì nei flutti.
I mandriani allora fuggirono ed entrati in città raccontarono ogni cosa e il fatto degli indemoniati.
Tutta la città allora uscì incontro a Gesù e, vistolo, lo pregarono che si allontanasse dal loro territorio.

Meditazione

La parabola che ci viene presentata ricalca quella dei talenti, ma è rivolta a
tutti, non solo ai discepoli di Gesù. Le dinamiche sono simili: non siamo noi i
padroni dei doni che abbiamo ricevuto, ma siamo solo dei servi, e servi fedeli
nella misura in cui siamo capaci di investire i doni ricevuti nella e per la
comunità in cui siamo chiamati ad agire. Qui le esigenze del padrone sono più
esplicite: deve assentarsi ma non lascia incustodito il suo regno, chiama dieci
suoi servi, a cui consegna ciò che è necessario per sopperire alla sua assenza.
L’ordine, pur essendo chiaro, contrasta con una realtà che serpeggia tra alcuni
sudditi, che odiano il padrone, al punto da rifiutarsi di riconoscere la sua
autorità. Verso questi ultimi il padrone è spietato, o meglio, non ha la
possibilità di mostrare la sua magnanimità, deve agire con altrettanta forza e
vigore. Lo stesso vigore e grandezza viene mostrata però verso quei servi
fedeli e buoni che si sono adoperati affinché
i doni e la stabilità del re fossero ben saldi. Ancora, a tutti il
padrone consegna la medesima somma, ma è lo zelo e l’impegno dei singoli a fare
la differenza sostanziale, che poi alla fine è premiata. La sentenza di
condanna per il servo pigro e infedele è identica alla parabola dei talenti,
evidenziando ancora di più la logica non tanto del premio e della punizione, ma
quanto il frutto a cui conduce l’egoismo: «Io vi dico: A chi ha, sarà dato;
invece a chi non ha, sarà tolto anche quello che ha»; stessa sorte, e non meno
dura, è riservata a chi si rifiuta di accogliere e riconoscere la sovranità del
padrone.

Preghiera

Signore,dammi la capacità di riconoscere i tuoi doni, la forza di saperli spendere per
la manifestazione del tuo regno. Fa’ che possa fare la differenza attraverso il
mio impegno, donami la forza di vincere la mia pigrizia e il coraggio di
sapermi spendere per la tua volontà e non la mia gratificazione.


Ultima modifica di Andrea il Mer Nov 19, 2014 8:14 am, modificato 1 volta

_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5444
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  annaxel il Mer Lug 02, 2014 2:27 pm

La meditazione del giorno si concentra sulla frase:< Lo pregarono che si allontanasse dal
loro territorio.>
Ecco, la paura è parte dell'uomo, davanti a quello che Gesù compie.
Per Gesù l'uomo è più importante di una mandria di porci, ma i segni che compie, mettono in crisi
coloro che lontani dalla fede non capiscono, e le cose che non capiamo ci fanno paura,
ci rendono timorosi davanti a quello che vediamo, ed è allora che ci allontaniamo da Gesù.
Il suo messaggio è così forte che ci rimane difficile seguirlo, per questo dobbiamo abbandonarci a Lui,
confidando in Lui, affinché protetti dal suo amore, tutto diviene Luce, è la luce non ci farà
più paura.
avatar
annaxel

Numero di messaggi : 2671
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Andrea il Gio Lug 03, 2014 8:23 am



Giovedi 3 luglio

San Tommaso, apostolo, festa

Santo(i) del giorno : S. Tommaso Apostolo (festa), B. María Ana Mogas, vergine e fondatrice (1827-1886)
image Per saperne di più sui Santi del giorno...

Letture del giorno

Meditazione del giorno : Sant'Agostino
« Beati quelli che pur non avendo visto crederanno »

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Giovanni 20,24-29.
Tommaso, uno dei Dodici, chiamato Dìdimo, non era con loro quando venne Gesù.
Gli dissero allora gli altri discepoli: «Abbiamo visto il Signore!». Ma egli disse loro: «Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il dito nel posto dei chiodi e non metto la mia mano nel suo costato, non crederò».
Otto giorni dopo i discepoli erano di nuovo in casa e c'era con loro anche Tommaso. Venne Gesù, a porte chiuse, si fermò in mezzo a loro e disse: «Pace a voi!».
Poi disse a Tommaso: «Metti qua il tuo dito e guarda le mie mani; stendi la tua mano, e mettila nel mio costato; e non essere più incredulo ma credente!».
Rispose Tommaso: «Mio Signore e mio Dio!».
Gesù gli disse: «Perché mi hai veduto, hai creduto: beati quelli che pur non avendo visto crederanno!».

_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5444
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Giovanna Maria il Gio Lug 03, 2014 11:29 am

Da questo passo del Vangelo si riconosce l'affetto che prova Gesù per l'apostolo Tommaso: si fa toccare da lui ma allo stesso tempo lo invita ad accettare la fede in Lui e Tommaso lo fa chiamando Gesù: "Mio Signore e Mio Dio". E' una lezione di fede ma anche di amore.
avatar
Giovanna Maria

Numero di messaggi : 1698
Età : 39
Località : Bisceglie
Data d'iscrizione : 20.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  annaxel il Gio Lug 03, 2014 3:02 pm

Oggi, si ricorda San Tommaso Apostolo, e non a caso è stato scelto
questo brano dal vangelo di Giovanni.
Noi siamo la generazione di quelli....<..beati quelli che pur non avendo visto crederanno!>
Io mi domando e domando se non siamo più coloro che si identificano con Tommaso?
Quel Tommaso che per credere deve toccare con mano quello che i discepoli gli raccontano.
Sono trascorsi più di 2000anni da quel giorno, e la Chiesa con tutti i suoi difetti a
trasmesso la fede in Gesù, il Risorto, ma ancora dentro di noi c'è l'animo di Tommaso (incredulo)
...non abbiamo più tempo, implora la Madonna, torniamo a Gesù.
<Mio Signore e mio Dio>, rispose infine Tommaso.
avatar
annaxel

Numero di messaggi : 2671
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Andrea il Ven Lug 04, 2014 8:22 am

Venerdì della XIII settimana delle ferie del Tempo Ordinari

Venerdi 04 luglio

Santo(i) del giorno : S. Elisabetta, regina del Portogallo (1271-1336),  B. Pier Giorgio Frassati, terziario domenicano (1901-1925)
image Per saperne di più sui Santi del giorno...

Letture del giorno

Meditazione del giorno : Santa Faustina Kowalska
“Non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori”

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 9,9-13.
In quel tempo, Gesù passando, vide un uomo, seduto al banco delle imposte, chiamato Matteo, e gli disse: «Seguimi». Ed egli si alzò e lo seguì.
Mentre Gesù sedeva a mensa in casa, sopraggiunsero molti pubblicani e peccatori e si misero a tavola con lui e con i discepoli.
Vedendo ciò, i farisei dicevano ai suoi discepoli: «Perché il vostro maestro mangia insieme ai pubblicani e ai peccatori?».
Gesù li udì e disse: «Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati.
Andate dunque e imparate che cosa significhi: Misericordia io voglio e non sacrificio. Infatti non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori».

Meditazione

Gesù sta annunciando il Regno e mostra la sua predilezione verso coloro che sono
emarginati all’interno del popolo degli eletti. Parla in modo nuovo della
salvezza, e di come essa è resa accessibile agli uomini di buona volontà. Non
più un privilegio di pochi, derivante dall’appartenenza a classi sociali
privilegiate; non più un fatto dovuto per diritto di discendenza o alla rigida
e scrupolosa osservanza di norme di purità. Il Maestro chiede a coloro che lo
ascoltano di lasciare la vecchia presunzione di salvezza e di aprirsi a una
mentalità e a un atteggiamento nuovo. Il cambiamento di mentalità è difficile,
richiede un continuo mettersi in discussione. Emerge tra la folla che circonda
il Maestro una figura, un messaggero. Non ha un volto e un nome preciso, ma
assolve ad un compito importante; costui ascolta, ma sa anche essere attento a
ciò che gli sta intorno, riesce a farsi tramite tra chi è rimasto fuori dalla
massa, e Gesù che al momento è al di là:«Ecco, tua madre e i tuoi fratelli stanno
fuori e cercano di parlarti». Il buon Maestro sottolinea ancora di più il carattere
e la forza di ciò che annuncia con un segno fortissimo: “Chi è mia madre e chi
sono i miei fratelli?”, tende la mano verso i suoi discepoli, indica coloro che sono
chiamati a fare il cammino con lui, a lasciare le proprie pretese di sicurezza,
per accogliere la sua parola ed adempiere alla volontà del Padre, così come lo
è per Maria e i suoi parenti, essi lo cercano e vogliono parlare con Lui.

Preghiera

Signore, rendimi capace di essere aperto alla novità del cammino che mi proponi,
illumina ogni mio agire affinché sia segno di accoglienza della bellezza del
tuo operato, e disponibile al confronto sereno con tutti.


Ultima modifica di Andrea il Mer Mar 18, 2015 8:42 am, modificato 3 volte

_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5444
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Giovanna Maria il Ven Lug 04, 2014 8:35 am

Gesù non ha mai fatto preferenze durante la sua vita, non ha mai chiamato: l'intellettuale, il saggio o l'intelligente,ecc. Ha accolto tutti senza misura e quando cena con i pubblicani lo fa perchè non li considera dei peccatori ma dei malati da curare con la Sua Divina Misericordia.
avatar
Giovanna Maria

Numero di messaggi : 1698
Età : 39
Località : Bisceglie
Data d'iscrizione : 20.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  annaxel il Sab Lug 05, 2014 11:32 am

0 Siamo una generazione di malati, ma non accettiamo la cura di cui
abbiamo bisogno.....siamo stanchi, ammalati di solitudine, anche se viviamo fra tanta
gente, siamo persone senza speranza.Gesu'ci chiama per guarire i mali che ci soffocano,
ma noi guardiamo altrove, non sappiamo piu' pregare, siamo pieni di noi, e quando non
siamo in grado di risolvere i problemi diciamo addio alla vita.
Amici, Gesu' vede nel nostro cuore,
sa' cosa sia bene per noi, attende solo che noi usiamo misericordia gli uni gli altri, come
LUI dona senza riserve la sua misericordia.


Ultima modifica di annaxel il Gio Lug 10, 2014 11:28 am, modificato 1 volta
avatar
annaxel

Numero di messaggi : 2671
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Andrea il Mer Lug 09, 2014 10:06 am

Fino ad oggi ho avuto l' Internet interrotto, spero di rimettermi al lavoro....

Pace e bene

_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5444
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Andrea il Mer Lug 09, 2014 4:41 pm

Mercoledì della XIV settimana delle ferie del Tempo Ordinario

Santo(i) del giorno : S. Veronica Giuliani, badessa O.S.C.Cap. (1660-1727), S. Elia Facchini, sacerdote e martire in Cina (1839-1900)
image Per saperne di più sui Santi del giorno...

Letture del giorno

Meditazione del giorno : Papa Francesco
“Predicate che il regno dei cieli è vicino”

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 10,1-7.
In quel tempo, chiamati a sé i dodici discepoli, diede loro il potere di scacciare gli spiriti immondi e di guarire ogni sorta di malattie e d'infermità.
I nomi dei dodici apostoli sono: primo, Simone, chiamato Pietro, e Andrea, suo fratello; Giacomo di Zebedèo e Giovanni suo fratello,
Filippo e Bartolomeo, Tommaso e Matteo il pubblicano, Giacomo di Alfeo e Taddeo,
Simone il Cananeo e Giuda l'Iscariota, che poi lo tradì.
Questi dodici Gesù li inviò dopo averli così istruiti: «Non andate fra i pagani e non entrate nelle città dei Samaritani;
rivolgetevi piuttosto alle pecore perdute della casa d'Israele.
E strada facendo, predicate che il regno dei cieli è vicino».

Pace e bene


_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5444
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Andrea il Gio Lug 10, 2014 8:30 am

Giovedì della XIV settimana delle ferie del Tempo Ordinario

Santo(i) del giorno : BB. Emanuele Ruiz e compagni, martiri († 1860),  SS. Rufina e Seconda, martiri di Roma  († sec. III)
image Per saperne di più sui Santi del giorno...

Letture del giorno

Meditazione del giorno : San Bonaventura
“Predicate che il regno dei cieli è vicino”

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 10,7-15.
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Andate, predicate che il regno dei cieli è vicino.
Guarite gli infermi, risuscitate i morti, sanate i lebbrosi, cacciate i demòni. Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date.
Non procuratevi oro, né argento, né moneta di rame nelle vostre cinture,
né bisaccia da viaggio, né due tuniche, né sandali, né bastone, perché l'operaio ha diritto al suo nutrimento.
In qualunque città o villaggio entriate, fatevi indicare se vi sia qualche persona degna, e lì rimanete fino alla vostra partenza.
Entrando nella casa, rivolgetele il saluto.
Se quella casa ne sarà degna, la vostra pace scenda sopra di essa; ma se non ne sarà degna, la vostra pace ritorni a voi».
Se qualcuno poi non vi accoglierà e non darà ascolto alle vostre parole, uscite da quella casa o da quella città e scuotete la polvere dai vostri piedi.
In verità vi dico, nel giorno del giudizio il paese di Sòdoma e Gomorra avrà una sorte più sopportabile di quella città».

Meditazione

I farisei leggono la storia d’Israele come atto di fedeltà a Dio dal quale
pretendono che si scagli contro gli oppressori e i peccatori, che combatta le
loro battaglie senza che essi si macchino le vesti. La risposta a tali pretese
è il silenzio divino. Perciò essi si sentono smarriti, frustrati. Interrogato
su quando il Regno di Dio verrà, Gesù ricalibra il tiro, dal futuro lo sposta
al presente, esso è in mezzo a noi; Egli invita a non perdersi in ricerche
inutili, ma ad accogliere il proprio tempo come grazia, e a sforzarsi di vivere
come figli del regno. Siamo invitati a saper leggere i segni del regno già
presente nella nostra vita, nella nostra storia. In Gesù è il regno, Egli è la
via da seguire. I poveri non hanno paura di sporcarsi, anzi, sono gli “sporcati
dalla storia”, e perciò riescono a fare appello alla misericordia di Dio, ad
accoglierla. Sono già capaci dell’esperienza del Regno, essi vedono, camminano,
rivivono attraverso la loro fede in Cristo. Rifiutare la prospettiva
dell’essere povero in spirito, significa non riconoscersi bisognosi del dono
che il Padre fa attraverso la sua parola di vita, privarsi dell’esperienza di
rinnovamento, di vita nuova, pretendere di guardare senza riuscire a vedere. È
Gesù stesso a ricordarci che il cammino verso la gloria passa per lo scandalo
della croce: «Ma prima è necessario che egli soffra molto e venga rifiutato».
Ci invita a non aver paura di farci carico delle nostre croci quotidiane, per
dare la nostra testimonianza del regno. In questo cammino non siamo abbandonati
a noi stessi o all’incertezza del futuro, esso ci è stato svelato in Cristo. Il
Padre si mostra provvidente e amorevole verso i suoi figli, soprattutto quelli
più emarginati, e non manca di farsi carico delle loro pene.

Preghiera

Signore, rendici coraggiosi nel testimoniare il progetto di vita nuova che ci proponi
attraverso la testimonianza del tuo Regno, facci avvertire la tua presenza
amorevole. Fa’ che io possa vivere la tua presenza nei poveri, negli emarginati
e negli smarriti.


Ultima modifica di Andrea il Gio Nov 13, 2014 8:24 am, modificato 1 volta

_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5444
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Giovanna Maria il Gio Lug 10, 2014 11:29 am

Gesù manda i suoi Apostoli a predicare che il Regno di Dio è già sulla Terra tramite Lui, e dice loro di non portare cose materiali perchè Dio si occuperà di loro sia nel senso del sostentamento ma soprattutto di quello spirituale che darà loro la forza di annunciare la Parola del Signore. Gesù si fida di loro e sa che la missione che ha loro affidato andrà a buon fine.
 I love you sunny flower 
avatar
Giovanna Maria

Numero di messaggi : 1698
Età : 39
Località : Bisceglie
Data d'iscrizione : 20.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  annaxel il Gio Lug 10, 2014 1:54 pm

In questo capitolo (10), Matteo, affronta il discorso del missionario, il missionario
di ieri e quello di oggi., cioè la Chiesa.
Matteo, vuole dirci che i discepoli sono chiamati a continuare l'opera del Signore (miracoli)
ed essere segno degli inizi del Regno.( parabole).
..indica in che modo la Chiesa è chiamata ad essere: portare al mondo l'annuncio de Regno
e prolungare l'azione del Signore.
La missione è in prospettiva della futura venuta del Signore.
Matteo fa di questo capitolo un documento aperto al futuro, un futuro che deve ancora compiersi.
I Dodici, da Lui chiamati, devono continuare l'attività di Gesù, l'insegnamento e le guarigioni. il
messaggio che devono predicare è lo stesso di Gesù: compiere la missione,
segnata dalla gratuità e dalla completa fiducia in Dio. Il frutto della missione sarà la pace.
avatar
annaxel

Numero di messaggi : 2671
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Andrea il Gio Lug 10, 2014 3:47 pm

Grazie carissima anna del tuo commento!

Pace e bene!

_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5444
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Andrea il Gio Lug 10, 2014 3:53 pm

Grazie cara Lady Joan Marie per questo tuo commento!

Pace e bene!

_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5444
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Andrea il Ven Lug 11, 2014 8:26 am

San Benedetto abate, patrono d'Europa, festa

Santo(i) del giorno : S. Benedetto da Norcia, abate, Patrono d'Europa (festa), S. Olga di Kiev, granduchessa russa (879-969)
image Per saperne di più sui Santi del giorno...

Letture del giorno

Meditazione del giorno : Pio XII
San Benedetto stabilì la pace di Cristo in Europa invasa dai barbari

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 19,27-29.
In quel tempo, Pietro, disse a Gesù: «Ecco, noi abbiamo lasciato tutto e ti abbiamo seguito; che cosa dunque ne otterremo?».
E Gesù disse loro: «In verità vi dico: voi che mi avete seguito, nella nuova creazione, quando il Figlio dell'uomo sarà seduto sul trono della sua gloria, siederete anche voi su dodici troni a giudicare le dodici tribù di Israele.
Chiunque avrà lasciato case, o fratelli, o sorelle, o padre, o madre, o figli, o campi per il mio nome, riceverà cento volte tanto e avrà in eredità la vita eterna».

_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5444
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Giovanna Maria il Ven Lug 11, 2014 11:03 am

Per seguire Gesù ci vuole molta pazienza e perseveranza, bisogna mettere da parte le cose materiali di questo mondo e concentrarsi solamente su di Lui: sul Suo Divino Insegnamento, sulla Sua Parola che parla sempre di speranza e soprattutto sull'Amore che ci porta, che è Suo ma è anche del Padre e dello Spirito Santo. La ricompensa di cui Lui parla sempre non sta sulle cose di quaggiù ma nei Cieli dove avremo, grazie a Lui, la vita eterna.
 I love you 
avatar
Giovanna Maria

Numero di messaggi : 1698
Età : 39
Località : Bisceglie
Data d'iscrizione : 20.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  annaxel il Ven Lug 11, 2014 2:11 pm

Pietro pone una domanda a Gesù, ma è la stessa che spesse volte, quando siamo stanchi
e affaticati, poniamo a Lui: Signore, che cosa dunque ne otterremo?
La risposta è chiara; nulla di quello che abbiamo lasciato sulla terra per seguire Lui,
non andrà perduto...promette cose grandi, ma solo in futuro potemmo capire la grande
ricompensa: la nuova creazione è la fase gloriosa del regno dei cieli, alla fine dei tempi...
le dodici tribù, indicano la Chiesa, gli apostoli, sono come i patriarchi del nuovo popolo di Dio.
Il<lasciare tutto> per il Signore, è in realtà un trovare cento volte di più; soltanto
il Signore, infatti è capace di salvare e donarci la vita eterna.
avatar
annaxel

Numero di messaggi : 2671
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Andrea il Sab Lug 12, 2014 8:32 am

Sabato della XIV settimana delle ferie del Tempo Ordinario
Santo(i) del giorno : S. Giovanni Gualberto, abate e fondatore (ca. 1000-1073), SS. Ermagora (vescovo) e Fortunato, martiri († sec. III)
image Per saperne di più sui Santi del giorno...

Letture del giorno

Meditazione del giorno : Tommaso di Celano
« Neanche un passero cadrà a terra senza che il Padre vostro lo voglia... Non abbiate dunque timore »

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 10,24-33.
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Un discepolo non è da più del maestro, né un servo da più del suo padrone;
è sufficiente per il discepolo essere come il suo maestro e per il servo come il suo padrone. Se hanno chiamato Beelzebùl il padrone di casa, quanto più i suoi familiari!
Non li temete dunque, poiché non v'è nulla di nascosto che non debba essere svelato, e di segreto che non debba essere manifestato.
Quello che vi dico nelle tenebre ditelo nella luce, e quello che ascoltate all'orecchio predicatelo sui tetti.
E non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo, ma non hanno potere di uccidere l'anima; temete piuttosto colui che ha il potere di far perire e l'anima e il corpo nella Geenna.
Due passeri non si vendono forse per un soldo? Eppure neanche uno di essi cadrà a terra senza che il Padre vostro lo voglia.
Quanto a voi, perfino i capelli del vostro capo sono tutti contati;
non abbiate dunque timore: voi valete più di molti passeri!
Chi dunque mi riconoscerà davanti agli uomini, anch'io lo riconoscerò davanti al Padre mio che è nei cieli;
chi invece mi rinnegherà davanti agli uomini, anch'io lo rinnegherò davanti al Padre mio che è nei cieli».

_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5444
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Giovanna Maria il Sab Lug 12, 2014 11:36 am

Gesù in questi versetti ci fa capire quanto siamo importanti sia per Lui che per il Padre Celeste, e di non aver paura di professare la fede perchè avremo sempre la Loro Protezione e di non avere timore di coloro che uccidono il corpo ma di ciò che corrompono la nostra anima. La nostra anima agli occhi di Dio è più importante di qualsiasi cosa!
 flower 
avatar
Giovanna Maria

Numero di messaggi : 1698
Età : 39
Località : Bisceglie
Data d'iscrizione : 20.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  annaxel il Sab Lug 12, 2014 2:03 pm

Il discorso missionario che Matteo ci trasmette, sta per concludersi...
Gesù, ancora una volta ammaestra i discepoli, esortandoli a non avere paura,
il messaggio affidatoli in modo velato perchè al momento non avrebbero comprerso...
solo dopo l'opera che Gesù avrebbe compiuto (morte e ressurrezione) capiranno il compito
affidatoli: proclamare senza timore il suo messaggio, confidando nel Padre suo,
che conosce tutto di loro.
Ci sarà una ricompensa: tutti coloro che avranno perseverato nella fede in Gesù...
al momento del giudizio finale, quando il Figlio consegnerà i suoi eletti al Padre,
sarà allora che tutti coloro che avranno riconosciuto Gesù figlio di Dio, saranno
chiamati eletti e godranno della vita eterna.
avatar
annaxel

Numero di messaggi : 2671
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Andrea il Dom Lug 13, 2014 8:49 am

XV Domenica del Tempo Ordinario - Anno A

Santo(i) del giorno : S. Enrico II, imperatore (973-1024), S. Teresa de Los Andes, novizia carmelitana (1900-1920)
Per saperne di più sui Santi del giorno...

Letture del giorno

Meditazione del giorno : Papa Francesco
“L’uomo che ascolta la parola e la comprende dà frutto e produce ora il cento, ora il sessanta, ora il trenta"


Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 13,1-23.
Quel giorno Gesù uscì di casa e si sedette in riva al mare.
Si cominciò a raccogliere attorno a lui tanta folla che dovette salire su una barca e là porsi a sedere, mentre tutta la folla rimaneva sulla spiaggia.
Egli parlò loro di molte cose in parabole. E disse: «Ecco, il seminatore uscì a seminare.
E mentre seminava una parte del seme cadde sulla strada e vennero gli uccelli e la divorarono.
Un'altra parte cadde in luogo sassoso, dove non c'era molta terra; subito germogliò, perché il terreno non era profondo.
Ma, spuntato il sole, restò bruciata e non avendo radici si seccò.
Un'altra parte cadde sulle spine e le spine crebbero e la soffocarono.
Un'altra parte cadde sulla terra buona e diede frutto, dove il cento, dove il sessanta, dove il trenta.
Chi ha orecchi intenda».
Gli si avvicinarono allora i discepoli e gli dissero: «Perché parli loro in parabole?».
Egli rispose: «Perché a voi è dato di conoscere i misteri del regno dei cieli, ma a loro non è dato.
Così a chi ha sarà dato e sarà nell'abbondanza; e a chi non ha sarà tolto anche quello che ha.
Per questo parlo loro in parabole: perché pur vedendo non vedono, e pur udendo non odono e non comprendono.
E così si adempie per loro la profezia di Isaia che dice: Voi udrete, ma non comprenderete, guarderete, ma non vedrete.
Perché il cuore di questo popolo si è indurito, son diventati duri di orecchi, e hanno chiuso gli occhi, per non vedere con gli occhi, non sentire con gli orecchi e non intendere con il cuore e convertirsi, e io li risani.
Ma beati i vostri occhi perché vedono e i vostri orecchi perché sentono.
In verità vi dico: molti profeti e giusti hanno desiderato vedere ciò che voi vedete, e non lo videro, e ascoltare ciò che voi ascoltate, e non l'udirono!
Voi dunque intendete la parabola del seminatore:
Tutte le volte che uno ascolta la parola del regno e non la comprende, viene il maligno e ruba ciò che è stato seminato nel suo cuore: questo è il seme seminato lungo la strada.
Quello che è stato seminato nel terreno sassoso è l'uomo che ascolta la parola e subito l'accoglie con gioia,
ma non ha radice in sé ed è incostante, sicché appena giunge una tribolazione o persecuzione a causa della parola, egli ne resta scandalizzato.
Quello seminato tra le spine è colui che ascolta la parola, ma la preoccupazione del mondo e l'inganno della ricchezza soffocano la parola ed essa non dà frutto.
Quello seminato nella terra buona è colui che ascolta la parola e la comprende; questi dà frutto e produce ora il cento, ora il sessanta, ora il trenta».


_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5444
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 40 1, 2, 3 ... 20 ... 40  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum