IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Pagina 3 di 40 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 21 ... 40  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

XVII Domenica del Tempo Ordinario - Anno A

Messaggio  Andrea il Dom Lug 27, 2014 4:19 pm

XVII Domenica del Tempo Ordinario - Anno A

Santo(i) del giorno : S. Pantaleone, medico e martire († 305), B. Maria della Passione (Tarallo), religiosa (1866-1912)
Per saperne di più sui Santi del giorno...

Letture del giorno

Meditazione del giorno : San Basilio
“Vende tutti i suoi averi”


Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 13,44-52.
In quel tempo, Gesù disse alla folla: «Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto in un campo; un uomo lo trova e lo nasconde di nuovo, poi va, pieno di gioia, e vende tutti i suoi averi e compra quel campo.
Il regno dei cieli è simile a un mercante che va in cerca di perle preziose;
trovata una perla di grande valore, va, vende tutti i suoi averi e la compra.
Il regno dei cieli è simile anche a una rete gettata nel mare, che raccoglie ogni genere di pesci.
Quando è piena, i pescatori la tirano a riva e poi, sedutisi, raccolgono i pesci buoni nei canestri e buttano via i cattivi.
Così sarà alla fine del mondo. Verranno gli angeli e separeranno i cattivi dai buoni
e li getteranno nella fornace ardente, dove sarà pianto e stridore di denti.
Avete capito tutte queste cose?». Gli risposero: «Sì».
Ed egli disse loro: «Per questo ogni scriba divenuto discepolo del regno dei cieli è simile a un padrone di casa che estrae dal suo tesoro cose nuove e cose antiche».



_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5694
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Andrea il Lun Lug 28, 2014 8:46 am




Lunedì della XVII settimana delle ferie del Tempo Ordinario

Santo(i) del giorno : SS. Nazario e Celso, martiri a Milano, S. Alfonsa dell'Immacolata Concezione, clarissa (1910-1946)
image Per saperne di più sui Santi del giorno...

Letture del giorno

Meditazione del giorno : Papa Francesco
“Il regno dei cieli si può paragonare al lievito”

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 13,31-35.
In quel tempo, Gesù espose alla folla un'altra parabola: «Il regno dei cieli si può paragonare a un granellino di senapa, che un uomo prende e semina nel suo campo.
Esso è il più piccolo di tutti i semi ma, una volta cresciuto, è più grande degli altri legumi e diventa un albero, tanto che vengono gli uccelli del cielo e si annidano fra i suoi rami».
Un'altra parabola disse loro: «Il regno dei cieli si può paragonare al lievito, che una donna ha preso e impastato con tre misure di farina perché tutta si fermenti».
Tutte queste cose Gesù disse alla folla in parabole e non parlava ad essa se non in parabole,
perché si adempisse ciò che era stato detto dal profeta: "Aprirò la mia bocca in parabole, proclamerò cose nascoste fin dalla fondazione del mondo".


_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5694
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  annaxel il Lun Lug 28, 2014 2:20 pm

Le due parabole, oggi citate, ci portano a meditare come si sviluppa il Regno. Da un inizio apparentemente modesto sorgono grandi realtà (il granello di senape e il lievito). Il Regno si estende così, da un lato, la risposta positiva dell’uomo, ma soprattutto alla sua forza interna; nel senso che le parabole citate sono anche una spinta ad avere fiducia negli apparenti insuccessi terreni del Regno. Come il granello di senape e il lievito, il regno ha inizi modesti, ma un grande sviluppo.
avatar
annaxel

Numero di messaggi : 2830
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Giovanna Maria il Lun Lug 28, 2014 4:15 pm

La Parola di Gesù appare "piccola" a tutti coloro che la ascoltano, ma è dalle piccole cose che nascono quelle grandi. Come: il seme di senape che diventa un albero maestoso, o il lievito che fermenta la farina. Ascoltando queste due parabole ci si accorge della grandezza di Gesù paragonando il Regno dei Cieli a qualcosa di piccolo ma che è già sulla Terra, che è sia la Sua Divina Presenza che il suo messaggio di piccolezza nella grandezza.
avatar
Giovanna Maria

Numero di messaggi : 1887
Età : 39
Località : Bisceglie
Data d'iscrizione : 20.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Andrea il Mar Lug 29, 2014 8:21 am

Martedi della XVII settimana delle ferie del tempo ordinario

Santa Marta, memoria

Santo(i) del giorno : SS. Marta, Maria e Lazzaro di Betania, B. Louis Martin, padre di S. Teresa di Lisieux (1823-1894)
image Per saperne di più sui Santi del giorno...

Letture del giorno

Meditazione del giorno : San Francesco di Sales
« Gesù voleva molto bene a Marta, a sua sorella e a Lazzaro » (Gv 11,5)

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Giovanni 11,19-27.
In quel tempo, molti Giudei erano venuti da Marta e Maria per consolarle per il loro fratello.
Marta, come seppe che veniva Gesù, gli andò incontro; Maria invece stava seduta in casa.
Marta disse a Gesù: «Signore, se tu fossi stato qui, mio fratello non sarebbe morto!
Ma anche ora so che qualunque cosa chiederai a Dio, egli te la concederà».
Gesù le disse: «Tuo fratello risusciterà».
Gli rispose Marta: «So che risusciterà nell'ultimo giorno».
Gesù le disse: «Io sono la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muore, vivrà;
chiunque vive e crede in me, non morrà in eterno. Credi tu questo?».
Gli rispose: «Sì, o Signore, io credo che tu sei il Cristo, il Figlio di Dio che deve venire nel mondo».

_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5694
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Giovanna Maria il Mar Lug 29, 2014 10:11 am

Marta crede in Gesù, ma ha ancora una mentalità chiusa nei suoi riguardi perchè inizialmente dice che suo fratello Lazzaro resusciterà nell'ultimo giorno. E' Gesù che gli dice che è Lui la Resurrezione e la Vita, a queste parole la sua mente si apre a Lui e professa la sua fede dicendogli che Lui è il Figlio di Dio.
avatar
Giovanna Maria

Numero di messaggi : 1887
Età : 39
Località : Bisceglie
Data d'iscrizione : 20.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  annaxel il Mar Lug 29, 2014 10:48 am

Gesù, con la risurrezione di Lazzaro dimostra a tutti compreso i suoi discepoli che Lui è il Figlio di Dio. E’ il segno più grande che Gesù compie, ma tutto è legato alla fede….. Marta, pur credendo in Gesù, si arresta davanti a quello che Gesù sta per attuare. Nessuno è mai risuscitato dai morti, e Marta, nella sua fede non aveva capito quello che stava per accadere. La fede è il motore che rende possibile ogni segno che Gesù compie. Gesù sarà glorificato dal miracolo stesso. Chi crede ha trionfato per sempre sulla morte. La risurrezione di Lazzaro è il segno di questa vittoria.

avatar
annaxel

Numero di messaggi : 2830
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Andrea il Mer Lug 30, 2014 8:39 am


Mercoledì della XVII settimana delle ferie del Tempo Ordinario

Santo(i) del giorno : S. Pietro Crisologo, vescovo e dottore della Chiesa (mf), BB. Braulio Corres,Federico Rubio e 69 comp.martiri († 1936)
image Per saperne di più sui Santi del giorno...

Letture del giorno

Meditazione del giorno : San Giovanni Crisostomo
« Va, vende tutti i suoi averi »

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 13,44-46.
In quel tempo, Gesù disse alla folla: «Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto in un campo; un uomo lo trova e lo nasconde di nuovo, poi va, pieno di gioia, e vende tutti i suoi averi e compra quel campo.
Il regno dei cieli è simile a un mercante che va in cerca di perle preziose;
trovata una perla di grande valore, va, vende tutti i suoi averi e la compra».

_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5694
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  annaxel il Mer Lug 30, 2014 10:57 am

Le due parabole della perla e del tesoro nascosto, costituiscono una pressante esortazione
ad accogliere il Regno, rinunziando a ciò che si ha di più caro, per ottenere in cambio,
una realtà più preziosa
avatar
annaxel

Numero di messaggi : 2830
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Giovanna Maria il Mer Lug 30, 2014 12:25 pm

Il regno dei cieli è una cosa preziosa che quando viene trovata è come un tesoro prezioso o una perla di grande valore. Quando si ha questa fede non c'è niente di più prezioso, perchè Gesù sa bene che chi lo ascolta custodisce dentro di sè una fede che è allo stesso tempo una forza interiore che non è paragonabile a tutto l'oro del mondo.
avatar
Giovanna Maria

Numero di messaggi : 1887
Età : 39
Località : Bisceglie
Data d'iscrizione : 20.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Andrea il Gio Lug 31, 2014 8:44 am


Giovedì della XVII settimana delle ferie del Tempo Ordinario

Santo(i) del giorno : S. Ignazio di Loyola, sacerdote e fondatore S.J. (1491-1556), S. Giustino de Jacobis, missionario lazzarista (1800-1860)
image Per saperne di più sui Santi del giorno...

Letture del giorno

Meditazione del giorno : Sant'Agostino
Imitiamo la pazienza del Signore

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 13,47-53.
In quel tempo, Gesù disse alla folla: «Il regno dei cieli è simile anche a una rete gettata nel mare, che raccoglie ogni genere di pesci.
Quando è piena, i pescatori la tirano a riva e poi, sedutisi, raccolgono i pesci buoni nei canestri e buttano via i cattivi.
Così sarà alla fine del mondo. Verranno gli angeli e separeranno i cattivi dai buoni
e li getteranno nella fornace ardente, dove sarà pianto e stridore di denti.
Avete capito tutte queste cose?». Gli risposero: «Sì».
Ed egli disse loro: «Per questo ogni scriba divenuto discepolo del regno dei cieli è simile a un padrone di casa che estrae dal suo tesoro cose nuove e cose antiche».
Terminate queste parabole, Gesù partì di là.

_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5694
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  annaxel il Gio Lug 31, 2014 10:22 am

Con la parabola della rete e dei pesci buoni e cattivi si conclude il capitolo 13 di Matteo sul Regno.
Chi avrà trovato il Regno dei cieli, lascerà tutto per entrarvi, l’ingresso sarà giudicato da Dio, che ordinerà ai suoi Angeli di dividere i buoni dai cattivi, tutto avverrà alla fine del mondo.
Gli eletti che il Figlio avrà salvato entreranno a far parte del regno, gli altri saranno condannati ad non vedere Dio, con enormi sofferenze.
Matteo, conclude il capitolo con la domanda che Gesù pone ai discepoli:" Avete capito tutte queste cose?" alla loro affermazione; completa il discorso dichiarando che i dottori (scribi) che entreranno a far parte del regno uniranno la ricchezza dell’antica alleanza, accresciuta dai perfezionamenti della nuova, rendendo tutto più chiaro, perchè in Gesù si sono compiute le profezie dei profeti.
avatar
annaxel

Numero di messaggi : 2830
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Giovanna Maria il Gio Lug 31, 2014 11:20 am

Questa è un'altra parabola che ci fa riflettere su cosa ci attende dopo il giudizio: il Paradiso o l'Inferno. Gesù usa la metafora della rete gettata in mare per farci riflettere che alla fine dei tempi noi saremo come i pesci: quelli buoni nei canestri cioè nel Regno dei Cieli e quelli cattivi bruciati all'Inferno. Gesù poi usa un'altra metafora per far riflettere com'è uno scriba che accetta la Sua Parola: è come se da un baule esce cose vecchie, cioè l'Antico Testamento e cose nuove cioè il Vangelo.
avatar
Giovanna Maria

Numero di messaggi : 1887
Età : 39
Località : Bisceglie
Data d'iscrizione : 20.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Andrea il Ven Ago 01, 2014 8:28 am


Venerdì della XVII settimana delle ferie del Tempo Ordinario

Santo(i) del giorno : S. Alfonso Maria de' Liguori, vescovo, fondatore (1696-1787), S. Pierre Favre, 1° sacerdote S.J. (1506-1546)
image Per saperne di più sui Santi del giorno...

Letture del giorno

Meditazione del giorno : Sant'Agostino
“Non è egli forse il figlio del carpentiere?”

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 13,54-58.
In quel tempo, Gesù venuto nella sua patria insegnava nella loro sinagoga e la gente rimaneva stupita e diceva: «Da dove mai viene a costui questa sapienza e questi miracoli?
Non è egli forse il figlio del carpentiere? Sua madre non si chiama Maria e i suoi fratelli Giacomo, Giuseppe, Simone e Giuda?
E le sue sorelle non sono tutte fra noi? Da dove gli vengono dunque tutte queste cose?».
E si scandalizzavano per causa sua. Ma Gesù disse loro: «Un profeta non è disprezzato se non nella sua patria e in casa sua».
E non fece molti miracoli a causa della loro incredulità.

_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5694
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Giovanna Maria il Ven Ago 01, 2014 11:47 am

Gesù non viene capito dagli abitanti del suo paese, hanno pregiudizi perchè lui in passato era solo il figlio di Giuseppe il falegname e quindi lo vedono come uno che forse si dà arie da chissacchì. Gesù percepisce questa ostilità e con rammarico dice che nessun profeta è ben accetto nella sua patria, e per colpa loro non fa molti prodigi perchè non si sente capito dalla sua gente.
avatar
Giovanna Maria

Numero di messaggi : 1887
Età : 39
Località : Bisceglie
Data d'iscrizione : 20.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  annaxel il Ven Ago 01, 2014 2:45 pm

Gesù, sperimenta il rifiuto nella sua patria (Nazaret), dove a vissuto come figlio di Maria e Giuseppe, chiamato il carpentiere per i lavori che faceva in legno. Qual è il senso del fallimento? E’ perché un profeta è disprezzato in patria?Come può l’incredulità rallentare l’azioni di Cristo? Sono domande che ci poniamo davanti a questi versetti di Matteo. Partirei da chi è Gesù; Gesù è vero Dio e vero uomo, quella parte umana che lo rende simile a noi, rende gli uomini increduli, specialmente coloro che lo aveva visto lavorare a fianco di Giuseppe, solo la fede potrà superare la diffidenza dei compaesani nei suoi riguardi, e senza la fede Gesù si limita a pochi miracoli. Matteo, ci rivela che la diffidenza nei riguardi di Gesù era dovuta a quei fratelli e sorelle che facevano parte della famiglia. Mai si era sentito che Dio avesse legami famigliari come Gesù. Il termine fratello e sorella non indicava per certo che fossero fratelli nati da Maria, ma per scarsità di termini ebraici indicanti i vari gradi di parentela “fratello e sorella” potevano indicare anche parenti in secondo grado. Non possiamo dimenticare che tutto quello che opera Gesù è in virtù della fede in Lui che per mezzo di Lui verrà glorificato il Padre celeste.


avatar
annaxel

Numero di messaggi : 2830
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Andrea il Sab Ago 02, 2014 4:13 pm


Sabato della XVII settimana delle ferie del Tempo Ordinario
Santo(i) del giorno : S. Eusebio di Vercelli, vescovo (ca. 283-371), B. Giustino Maria Russolillo, fond. Vocazionisti (1891-1955)
Per saperne di più sui Santi del giorno...

Letture del giorno
Meditazione del giorno : Beato Guerrico d'Igny
La grandezza di Giovanni Battista


Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 14,1-12.
In quel tempo il tetrarca Erode ebbe notizia della fama di Gesù.
Egli disse ai suoi cortigiani: «Costui è Giovanni il Battista risuscitato dai morti; per ciò la potenza dei miracoli opera in lui».
Erode aveva arrestato Giovanni e lo aveva fatto incatenare e gettare in prigione per causa di Erodìade, moglie di Filippo suo fratello.
Giovanni infatti gli diceva: «Non ti è lecito tenerla!».
Benché Erode volesse farlo morire, temeva il popolo perché lo considerava un profeta.
Venuto il compleanno di Erode, la figlia di Erodìade danzò in pubblico e piacque tanto a Erode
che egli le promise con giuramento di darle tutto quello che avesse domandato.
Ed essa, istigata dalla madre, disse: «Dammi qui, su un vassoio, la testa di Giovanni il Battista».
Il re ne fu contristato, ma a causa del giuramento e dei commensali ordinò che le fosse data
e mandò a decapitare Giovanni nel carcere.
La sua testa venne portata su un vassoio e fu data alla fanciulla, ed ella la portò a sua madre.
I suoi discepoli andarono a prendere il cadavere, lo seppellirono e andarono a informarne Gesù.




_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5694
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Andrea il Dom Ago 03, 2014 8:45 am


XVIII Domenica del Tempo Ordinario - Anno A

Santo(i) del giorno : B. Augustin Kažotić, vescovo O.P. e martire (1260-1323), S. Aspreno, 1° vescovo di Napoli (sec. I/II)
image Per saperne di più sui Santi del giorno...

Letture del giorno

Meditazione del giorno : Sant'Atanasio
“In disparte in un luogo deserto”

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 14,13-21.
In quel tempo, quando udì della morte di Giovanni Battista, Gesù partì su una barca e si ritirò in disparte in un luogo deserto. Ma la folla, saputolo, lo seguì a piedi dalle città.
Egli, sceso dalla barca, vide una grande folla e sentì compassione per loro e guarì i loro malati.
Sul far della sera, gli si accostarono i discepoli e gli dissero: «Il luogo è deserto ed è ormai tardi; congeda la folla perché vada nei villaggi a comprarsi da mangiare».
Ma Gesù rispose: «Non occorre che vadano; date loro voi stessi da mangiare».
Gli risposero: «Non abbiamo che cinque pani e due pesci!».
Ed egli disse: «Portatemeli qua».
E dopo aver ordinato alla folla di sedersi sull'erba, prese i cinque pani e i due pesci e, alzati gli occhi al cielo, pronunziò la benedizione, spezzò i pani e li diede ai discepoli e i discepoli li distribuirono alla folla.
Tutti mangiarono e furono saziati; e portarono via dodici ceste piene di pezzi avanzati.
Quelli che avevano mangiato erano circa cinquemila uomini, senza contare le donne e i bambini.

_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5694
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Giovanna Maria il Dom Ago 03, 2014 12:25 pm

Qui ci sono due passi del Vangelo che amo particolarmente, il primo parla del mio Santo Protettore: S.Giovanni Battista il quale non ha timore della posizione di Erode per dirgli che non è lecito convivere con la moglie di suo fratello. Giovanni non ha timore di dire quello che non è giusto fare agli occhi di Dio, ed è per questa sua sincerità che verrà messo a morte, anche se il suo ricordo sarà sempre presente agli occhi non solo dei suoi discepoli ma anche a quelli di Gesù.
 sunny I love you flower 
Nel secondo brano si vede Gesù che forse soffre in silenzio per la crudele dipartita di Giovanni, ma le folle lo seguono, e per Lui sono importanti non solo le persone care che non lo potranno più seguire ma anche quelle presenti intorno a Lui, ed è per questo che sta con loro guarendo i loro malati. Quando i discepoli si rendono conto che è ormai sera chiedono a Gesù di congedare la folla perchè il luogo è deserto e non hanno niente da mangiare, allora Gesù dice loro di dare loro stessi da mangiare e quando gli portano quel poco che hanno, cioè: cinque pani e due pesci li benedice e la folla potè sfamarsi. Gesù non si preoccupa solamente delle nostre esigenze spirituali ma anche di quelle materiali perchè è un Dio che si preoccupa di noi e vuole la nostra felicità.
 sunny I love you flower
avatar
Giovanna Maria

Numero di messaggi : 1887
Età : 39
Località : Bisceglie
Data d'iscrizione : 20.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  annaxel il Dom Ago 03, 2014 3:49 pm

All’assassinio del Battista e al potere omicida di Erode, Matteo contrappone la narrazione della prima moltiplicazione dei pani. Il racconto della moltiplicazione dei pani , verrà riproposto una seconda volta; è narrato alla luce di celebri episodi dell’Antico Testamento, in particolare il dono della manna. Nel contesto in cui Matteo ha inserito questo episodio, il miracolo diviene segno della compassione di Gesù per le folle, ma anche anticipo del cibo da lui donato alla Chiesa, Eucaristia.
L’evangelista vuole sottolineare che”nulla manca a coloro che temono il Signore”(Sal. 34,10). Il vero miracolo non va ricercato nella sazietà del cibo mangiato, ma nella consapevolezza di essere alla presenza del Signore, e confidare nella sua Provvidenza, perché nulla può separarci dall’amore di Dio in Cristo Gesù.
avatar
annaxel

Numero di messaggi : 2830
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Andrea il Lun Ago 04, 2014 8:31 am

Lunedì della XVIII settimana delle ferie del Tempo Ordinario

Santo(i) del giorno : S. Jean-Marie Vianney, curato d’Ars (1786-1859), B. Frédéric Janssoone, sacerdote O.F.M. (1838-1916)
image Per saperne di più sui Santi del giorno...

Letture del giorno

Meditazione del giorno : San Tommaso Moro
"Signore, salvami!"

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 14,22-36.
Subito dopo ordinò ai discepoli di salire sulla barca e di precederlo sull'altra sponda, mentre egli avrebbe congedato la folla.
Congedata la folla, salì sul monte, solo, a pregare. Venuta la sera, egli se ne stava ancora solo lassù.
La barca intanto distava gia qualche miglio da terra ed era agitata dalle onde, a causa del vento contrario.
Verso la fine della notte egli venne verso di loro camminando sul mare.
I discepoli, a vederlo camminare sul mare, furono turbati e dissero: «E' un fantasma» e si misero a gridare dalla paura.
Ma subito Gesù parlò loro: «Coraggio, sono io, non abbiate paura».
Pietro gli disse: «Signore, se sei tu, comanda che io venga da te sulle acque».
Ed egli disse: «Vieni!». Pietro, scendendo dalla barca, si mise a camminare sulle acque e andò verso Gesù.
Ma per la violenza del vento, s'impaurì e, cominciando ad affondare, gridò: «Signore, salvami!».
E subito Gesù stese la mano, lo afferrò e gli disse: «Uomo di poca fede, perché hai dubitato?».
Appena saliti sulla barca, il vento cessò.
Quelli che erano sulla barca gli si prostrarono davanti, esclamando: «Tu sei veramente il Figlio di Dio!».
Compiuta la traversata, approdarono a Genèsaret.
E la gente del luogo, riconosciuto Gesù, diffuse la notizia in tutta la regione; gli portarono tutti i malati,
e lo pregavano di poter toccare almeno l'orlo del suo mantello. E quanti lo toccavano guarivano.


_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5694
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Giovanna Maria il Lun Ago 04, 2014 11:19 am

In questo passo del Vangelo vediamo due aspetti di Gesù, il primo: quello solitario in cui vuole pregare rimanendo da solo sul monte. Poi accorgendosi che il vento contrario fa spaventare i suoi viene fuori il secondo aspetto di Gesù: quello dell'amico che non ci lascia mai. Pietro lo vuole verificare ed è per questo motivo che chiede a Gesù di raggiungerlo: per verificare la fiducia in Lui. Pietro però a un certo punto dubita e comincia ad affondare ma Gesù l'Amico Eterno lo afferra e lo rimprovera perchè ha dubitato in Lui e nella sua amicizia. Dopo questo avvenimento straordinario sulla terraferma a Genèsaret, Gesù compie ancora buone azioni a chi crede in Lui.
avatar
Giovanna Maria

Numero di messaggi : 1887
Età : 39
Località : Bisceglie
Data d'iscrizione : 20.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  annaxel il Lun Ago 04, 2014 2:24 pm

Gesù salì sul monte… a pregare. E’ nella solitudine e nella notte, che spesso, gli evangelisti mettono in luce, come Gesù prega il Padre, si nota che la preghiera è ricorrente nella giornata di Gesù. Queste preghiere manifestano un rapporto costante con il Padre che non lo lascia mai solo e lo esaudisce sempre. I discepoli sono sollecitati da Gesù ad allontanarsi con la barca, ma le onde del lago in tempesta allarmano i discepoli…la barca raffigura la stessa Chiesa in difficoltà; il Signore, però, è in grado di farle affrontare i momenti più difficili, purché essa abbia fede in lui. Inizia da questo brano ad emergere la figura di Pietro, che, in questo caso è modello del discepolo invitato ad affidarsi al suo Signore;l’invito a camminare sulle acque, segna l’impossibilità di essere veramente imitatori del Signore senza il suo aiuto. Le parole di Gesù” Sono io, non temete”, richiamano il discepolo ad avere completa fiducia in Lui, perché in Gesù si rende presente Dio stesso, il Salvatore.
avatar
annaxel

Numero di messaggi : 2830
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Andrea il Mar Ago 05, 2014 8:22 am

Martedì della XVIII settimana delle ferie del Tempo Ordinario

Oggi la Chiesa celebra : Dedicazione della Basilica di Santa Maria Maggiore (memoria facoltativa)

Santo(i) del giorno : S. Emidio, 1° vescovo di Ascoli P. e martire (273-309), S. Oswald di Northumbria (GB), re e martire (604-642)
image Per saperne di più sui Santi del giorno...

Letture del giorno
Meditazione del giorno : Giovanni Scoto Eriugena
“Sono ciechi e guide di ciechi”

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 15,1-2.10-14.
In quel tempo vennero a Gesù da Gerusalemme alcuni farisei e alcuni scribi e gli dissero:
«Perché i tuoi discepoli trasgrediscono la tradizione degli antichi? Poiché non si lavano le mani quando prendono cibo!».
Poi riunita la folla disse: «Ascoltate e intendete!
Non quello che entra nella bocca rende impuro l'uomo, ma quello che esce dalla bocca rende impuro l'uomo!».
Allora i discepoli gli si accostarono per dirgli: «Sai che i farisei si sono scandalizzati nel sentire queste parole?».
Ed egli rispose: «Ogni pianta che non è stata piantata dal mio Padre celeste sarà sradicata.
Lasciateli! Sono ciechi e guide di ciechi. E quando un cieco guida un altro cieco, tutti e due cadranno in un fosso!».



_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5694
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  annaxel il Mar Ago 05, 2014 1:15 pm

Matteo, in questo brano del vangelo ci riporta la controversia che Gesù ha con i farisei. La discussione è relativa al valore della tradizione e al problema dell’impurità rituale. Il non accogliere Gesù appare dettato da un comportamento ipocrita, che sostituisce all’amore di Dio l’osservanza di norme esteriori. In passato, per bocca del profeta Isaia, Dio aveva rimproverato il suo popolo per il loro comportamento: Dice il Signore: «Poiché questo popolo
si avvicina a me solo a parole
e mi onora con le labbra,
mentre il suo cuore è lontano da me
e il culto che mi rendono
è un imparaticcio di usi umani.(Is.29,13)
Il testo evangelico testimonia come per Gesù non ci sia più nulla che renda impuro l’uomo, se non il suo peccato. Non si tratta perciò di abolire la legge sulla purità dei cibi, ma di interiorizzarla
avatar
annaxel

Numero di messaggi : 2830
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 40 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 21 ... 40  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum