IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Pagina 4 di 40 Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 22 ... 40  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Giovanna Maria il Mar Ago 05, 2014 3:47 pm

I farisei vedono che i discepoli di Gesù non si lavano quando mangiano, per loro è motivo di scandalo ma Gesù non la pensa così perchè non è quello che viene dall'esterno a rendere pulita o sporca un essere umano ma ciò che si ha dentro perchè ogni parola che diciamo è dettata o da Dio o dal diavolo. Questo i farisei non lo accettano ed è per questo motivo che per loro Gesù è motivo di scandalo. Ma a Lui non gliene importa niente di quello che pensano perchè la loro mentalità è chiusa e corrotta ed è per questo che li chiama: guide cieche.
avatar
Giovanna Maria

Numero di messaggi : 1987
Età : 40
Località : Bisceglie
Data d'iscrizione : 20.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Trasfigurazione del Signore, festa - Anno A

Messaggio  Andrea il Mer Ago 06, 2014 8:19 am


Trasfigurazione del Signore, festa - Anno A

Oggi la Chiesa celebra : Trasfigurazione del Signore, festa

Santo(i) del giorno : B. Tadeusz (Taddeo) Dulny, seminarista e martire (1914-1942), B. Maria Francesca di Gesù, vergine e fond. (1844-1904)
image Per saperne di più sui Santi del giorno...

Letture del giorno

Meditazione del giorno : Anastasio Sinaita
Ed ecco apparvero loro Mosè ed Elia, che conversavano con lui”

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 17,1-9.
In quel tempo, Gesù prese con sé Pietro, Giacomo e Giovanni suo fratello e li condusse in disparte, su un alto monte.
E fu trasfigurato davanti a loro; il suo volto brillò come il sole e le sue vesti divennero candide come la luce.
Ed ecco apparvero loro Mosè ed Elia, che conversavano con lui.
Pietro prese allora la parola e disse a Gesù: «Signore, è bello per noi restare qui; se vuoi, farò qui tre tende, una per te, una per Mosè e una per Elia».
Egli stava ancora parlando quando una nuvola luminosa li avvolse con la sua ombra. Ed ecco una voce che diceva: «Questi è il Figlio mio prediletto, nel quale mi sono compiaciuto. Ascoltatelo».
All'udire ciò, i discepoli caddero con la faccia a terra e furono presi da grande timore.
Ma Gesù si avvicinò e, toccatili, disse: «Alzatevi e non temete».
Sollevando gli occhi non videro più nessuno, se non Gesù solo.
E mentre discendevano dal monte, Gesù ordinò loro: «Non parlate a nessuno di questa visione, finché il Figlio dell'uomo non sia risorto dai morti».


_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5754
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Giovanna Maria il Mer Ago 06, 2014 5:28 pm

Gesù per l'esperienza della sua Trasfigurazione sceglie i discepoli a lui più vicini: Pietro, Giacomo e Giovanni. Improvvisamente sul monte avviene...
Il suo aspetto cambia, le sue vesti diventano bianche come la neve, Gesù conversa con Mosè ed Elia. In quell'atmosfera mistica i tre Apostoli hanno un anticipazione di Paradiso, ed è per questo che Pietro preso da quell'entusiasmo chiede a Gesù di poter rimanere lì per sempre, quando una nube cioè l'Eterno Padre li invita ad ascoltare sempre il Suo Figlio prediletto. Ad un certo punto perdono i sensi ma Gesù li rassicura che adesso è tutto finito e di non parlare a nessuno di questo avvenimento così straordinario se non dopo che Lui sia risorto dai morti.
 I love you sunny I love you 
avatar
Giovanna Maria

Numero di messaggi : 1987
Età : 40
Località : Bisceglie
Data d'iscrizione : 20.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  annaxel il Mer Ago 06, 2014 6:36 pm

Gesù trasfigurato appare soprattutto come il nuovo Mosè, che incontra Dio su un nuovo Sinai. Il volto luminoso di Gesù, in conversazione con Mosè e Elia, ci portano a pensare a quello che successe sul monte di Dio. Mosè rappresentò la legge ed Elia i profeti, Gesù è stato inviato dal Padre a completare, quello che loro avevano iniziato. Ancora una volta, Gesù è il figlio, prediletto il quale dobbiamo ascoltarlo, è Dio che ordina di ascoltarlo come il nuovo Mosè. I discepoli impauriti si prostrano, in ossequio del Maestro. Al termine, solo Gesù è rimasto perché in lui si compiranno tutte le profezie, lui solo è il dottore della legge perfetta e definitiva. La sua gloria, sarà la risurrezione, ma prima dovrà essere il servo che deve soffrire e morire.
avatar
annaxel

Numero di messaggi : 2938
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Andrea il Gio Ago 07, 2014 8:37 am

Giovedì della XVIII settimana delle ferie del Tempo Ordinario

Santo(i) del giorno : S. Gaetano Thiene, compatrono di Napoli (1480-1547), BB. Agathange e Cassien (F), O.F.M. Cap. e martiri († 1638)
image Per saperne di più sui Santi del giorno...

Letture del giorno

Meditazione del giorno : Catechesi della Chiesa di Gerusalemme ai nuovi battezzati
“Tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli”

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 16,13-23.
In quel tempo, essendo giunto Gesù nella regione di Cesarèa di Filippo, chiese ai suoi discepoli: «La gente chi dice che sia il Figlio dell'uomo?».
Risposero: «Alcuni Giovanni il Battista, altri Elia, altri Geremia o qualcuno dei profeti».
Disse loro: «Voi chi dite che io sia?».
Rispose Simon Pietro: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente».
E Gesù: «Beato te, Simone figlio di Giona, perché né la carne né il sangue te l'hanno rivelato, ma il Padre mio che sta nei cieli.
E io ti dico: Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa.
A te darò le chiavi del regno dei cieli, e tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli».
Allora ordinò ai discepoli di non dire ad alcuno che egli era il Cristo.
Da allora Gesù cominciò a dire apertamente ai suoi discepoli che doveva andare a Gerusalemme e soffrire molto da parte degli anziani, dei sommi sacerdoti e degli scribi, e venire ucciso e risuscitare il terzo giorno.
Ma Pietro lo trasse in disparte e cominciò a protestare dicendo: «Dio te ne scampi, Signore; questo non ti accadrà mai».
Ma egli, voltandosi, disse a Pietro: «Lungi da me, satana! Tu mi sei di scandalo, perché non pensi secondo Dio, ma secondo gli uomini!».

_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5754
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Giovanna Maria il Gio Ago 07, 2014 4:25 pm

Gesù pone una domanda ai suoi Apostoli che potrebbe fare ad ognuno di noi: "la gente chi dice che io sia?".
Pietro allora prendendo la parola gli dice che Lui è il Figlio del Dio Vivente, a questa risposta Gesù si rallegra perchè, come dice a Pietro, non è lui che l'ha detto ma il Padre Celeste glielo ha rivelato e per questa ragione gli dà il primato su tutti gli Apostoli dicendo che Pietro sarà la pietra principale della futura Chiesa che nascerà e che gli darà le chiavi del Regno dei Cieli. Poi Gesù parla loro che quando giungeranno a Gerusalemme Lui dovrà patire molto per colpa degli uomini, morire per poi resuscitare il terzo giorno. E qui viene fuori il lato materiale di Pietro che non comprende il perchè di tutta questa sofferenza che deve affrontare il Figlio di Dio, e lo rimprovera dicendogli che questo non dovrà succedere mai. Allora Gesù gli grida di allontanarsi da Lui perchè in quel momento non parla sotto l'influsso di Dio ma di quello di Satana.
avatar
Giovanna Maria

Numero di messaggi : 1987
Età : 40
Località : Bisceglie
Data d'iscrizione : 20.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  annaxel il Ven Ago 08, 2014 1:27 pm

Il Padre celeste, aveva permesso a Pietro di confermare nella persona di Gesù il <Cristo, il Figlio del Dio vivente>. Gesù gioisce per quello che Pietro afferma e consegna a Pietro, la <roccia> le <chiavi del regno dei cieli e il legare e sciogliere> indicheranno l’autorità di aprire e chiudere l’accesso al Regno su cui Gesù fonderà la sua Chiesa. In questo contesto lieto, una nota di tristezza irrompe nei cuori dei discepoli; l’annunzio della passione che sottolinea la necessità della croce con la risurrezione nel terzo giorno, completando così la confessione di Pietro relativa all’identità di Gesù. La prospettiva della croce ha scosso la debole fede dei discepoli, ancora una volta è Pietro a protestare per quello che dovrà accadere…..<Lungi da me, Satana! Tu mi sei di scandalo, perché non pensi secondo Dio, ma secondo gli uomini.>.Seguire Gesù comporta per i discepoli una fedeltà totale, ma l’uomo ha i suoi limiti, senza Gesù non potrà far nulla.
avatar
annaxel

Numero di messaggi : 2938
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Santa Teresa Benedetta della Croce (Edith Stein) Martire,

Messaggio  Andrea il Sab Ago 09, 2014 8:23 am

Santa Teresa Benedetta della Croce (Edith Stein) Martire, Compatrona dell'Europa, festa

Santo(i) del giorno : S. Teresa Benedetta della Croce, martire (1891-1942) , B. Franz Jägerstätter, contadino e martire (1907-1943)
image Per saperne di più sui Santi del giorno...

Letture del giorno

Meditazione del giorno : Santa Edith Stein
La pace di Cristo

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 25,1-13.
Il regno dei cieli è simile a dieci vergini che, prese le loro lampade, uscirono incontro allo sposo.
Cinque di esse erano stolte e cinque sagge;
le stolte presero le lampade, ma non presero con sé olio;
le sagge invece, insieme alle lampade, presero anche dell'olio in piccoli vasi.
Poiché lo sposo tardava, si assopirono tutte e dormirono.
A mezzanotte si levò un grido: Ecco lo sposo, andategli incontro!
Allora tutte quelle vergini si destarono e prepararono le loro lampade.
E le stolte dissero alle sagge: Dateci del vostro olio, perché le nostre lampade si spengono.
Ma le sagge risposero: No, che non abbia a mancare per noi e per voi; andate piuttosto dai venditori e compratevene.
Ora, mentre quelle andavano per comprare l'olio, arrivò lo sposo e le vergini che erano pronte entrarono con lui alle nozze, e la porta fu chiusa.
Più tardi arrivarono anche le altre vergini e incominciarono a dire: Signore, signore, aprici!
Ma egli rispose: In verità vi dico: non vi conosco.
Vegliate dunque, perché non sapete né il giorno né l'ora.

_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5754
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Andrea il Sab Ago 09, 2014 8:30 am

Qualche anno fà,durante uno dei primi Incontri della Gioventù, se ricordo bene era quello di monaco di Baviera,ho avuto l'occasione di sentire un discorso del card. Comastri (allora vescovo) ed è lì che ho sentito per la prima volta parlare della Santa (Edith Stein).Oggi la fama di questa Santa (morta nella camera a gas nazista) è molto diffusa e vale la pena studiarne i prticolari.

Pace e bene

_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5754
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Giovanna Maria il Sab Ago 09, 2014 11:02 am

Andrea ha scritto:Santa Teresa Benedetta della Croce (Edith Stein) Martire, Compatrona dell'Europa, festa

Santo(i) del giorno : S. Teresa Benedetta della Croce, martire (1891-1942) ,  B. Franz Jägerstätter, contadino e martire (1907-1943)
image Per saperne di più sui Santi del giorno...

Letture del giorno

Meditazione del giorno : Santa Edith Stein
La pace di Cristo

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 25,1-13.
Il regno dei cieli è simile a dieci vergini che, prese le loro lampade, uscirono incontro allo sposo.
Cinque di esse erano stolte e cinque sagge;
le stolte presero le lampade, ma non presero con sé olio;
le sagge invece, insieme alle lampade, presero anche dell'olio in piccoli vasi.
Poiché lo sposo tardava, si assopirono tutte e dormirono.
A mezzanotte si levò un grido: Ecco lo sposo, andategli incontro!
Allora tutte quelle vergini si destarono e prepararono le loro lampade.
E le stolte dissero alle sagge: Dateci del vostro olio, perché le nostre lampade si spengono.
Ma le sagge risposero: No, che non abbia a mancare per noi e per voi; andate piuttosto dai venditori e compratevene.
Ora, mentre quelle andavano per comprare l'olio, arrivò lo sposo e le vergini che erano pronte entrarono con lui alle nozze, e la porta fu chiusa.
Più tardi arrivarono anche le altre vergini e incominciarono a dire: Signore, signore, aprici!
Ma egli rispose: In verità vi dico: non vi conosco.
Vegliate dunque, perché non sapete né il giorno né l'ora.
Questa parabola di Gesù è sempre stata la mia preferita...
Sia perchè le protagonisti sono delle vergini cioè delle ragazze che attendono il loro Sposo cioè Gesù, e sia anche per il messaggio che lancia Gesù di essere sempre vigili perchè il regno dei cieli non ci accolga impreparati al suo arrivo.
avatar
Giovanna Maria

Numero di messaggi : 1987
Età : 40
Località : Bisceglie
Data d'iscrizione : 20.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Giovanna Maria il Sab Ago 09, 2014 11:06 am

Andrea ha scritto:Qualche anno fà,durante uno dei primi Incontri della Gioventù, se ricordo bene era quello di monaco di Baviera,ho avuto l'occasione di sentire un discorso del card. Comastri (allora vescovo) ed è lì che ho sentito per la prima volta parlare della Santa (Edith Stein).Oggi la fama di questa Santa (morta nella camera a gas nazista) è molto diffusa e vale la pena studiarne i particolari.

Pace e bene

Questa Santa all'inizio era atea ma poi ha riscoperto la fede, una fede che l'ha portata a morire in una camera a gas nazista. Ed è grazie a questa fede ritrovata che Giovanni Paolo II l'ha canonizzata proclamandola compatrona d'Europa.
avatar
Giovanna Maria

Numero di messaggi : 1987
Età : 40
Località : Bisceglie
Data d'iscrizione : 20.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  annaxel il Sab Ago 09, 2014 3:04 pm

Vivere nell’attesa del ritorno del  Signore non significa dimenticare il presente; al contrario: proprio la speranza nel Regno che viene deve stimolare l’uomo ad un maggiore impegno per la vita di ogni giorno. La nostra perseveranza in quel Gesù che un giorno deve ritornare (parusia) è l’olio che terrà accesa quella lampada che  brillerà davanti alla sua venuta. Guai a noi se nell’attesa ci stanchiamo  di lui,  perché  quando ci renderemo conto che con la nostra poca fede abbiamo consumato in futilità quell’olio prezioso…allora sarà troppo tardi,  Lui non ci riconoscerà come discepoli e non aprirà le porte del Regno e non vivremo la gioia del Signore
avatar
annaxel

Numero di messaggi : 2938
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Lunedì della XIX settimana delle ferie del Tempo Ordinario

Messaggio  Andrea il Lun Ago 11, 2014 8:31 am


Lunedì della XIX settimana delle ferie del Tempo Ordinario

Santo(i) del giorno : S. Chiara d'Assisi, vergine e fondatrice (1194-1253), B. Maurice Tornay, presbitero C.R.B. e martire (1910-1949)
image Per saperne di più sui Santi del giorno...

Letture del giorno

Meditazione del giorno : Sant'Ambrogio
“I figli sono esenti”

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 17,22-27.
Mentre si trovavano insieme in Galilea, Gesù disse loro: «Il Figlio dell'uomo sta per esser consegnato nelle mani degli uomini
e lo uccideranno, ma il terzo giorno risorgerà». Ed essi furono molto rattristati.
Venuti a Cafarnao, si avvicinarono a Pietro gli esattori della tassa per il tempio e gli dissero: «Il vostro maestro non paga la tassa per il tempio?».
Rispose: «Sì». Mentre entrava in casa, Gesù lo prevenne dicendo: «Che cosa ti pare, Simone? I re di questa terra da chi riscuotono le tasse e i tributi? Dai propri figli o dagli altri?».
Rispose: «Dagli estranei». E Gesù: «Quindi i figli sono esenti.
Ma perché non si scandalizzino, và al mare, getta l'amo e il primo pesce che viene prendilo, aprigli la bocca e vi troverai una moneta d'argento. Prendila e consegnala a loro per me e per te».

_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5754
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  annaxel il Lun Ago 11, 2014 1:54 pm

Dopo aver annunziato per la seconda volta la passione di Gesù, Matteo chiude questo capitolo con l’episodio del pesce di Pietro.
Ogni ebreo adulto era tenuto a versare una tassa annuale per il tempio di Gerusalemme. Gesù , ascoltata la richiesta degli esattori del tempio, gioca sulla metafora semitica di <figlio> per designare se stesso, il Figlio e con lui i discepoli che sono suoi fratelli e figli dello stesso Padre.
Affinché nessuno si scandalizzi, Gesù ordina a Pietro di pagare tale tassa….Matteo proclama, con questo racconto, la libertà dei discepoli, che nasce dalla superiorità del Figlio rispetto alle usanze culturali del gidaismo.
avatar
annaxel

Numero di messaggi : 2938
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Giovanna Maria il Lun Ago 11, 2014 10:07 pm

Gesù sa che è venuta la sua ora e annuncia ai suoi discepoli che dovrà morire rattristandoli molto. Giunti a Cafarnao vengono gli esattori delle tasse e chiedono ai discepoli se anche Gesù pagherà la tassa per il tempio e Lui dice di si. Allora Gesù prima di entrare nella casa rivolge questo interrogativo a Pietro: le tasse le pagano i figli dei re o gli altri cioè il popolo? E naturalmente Pietro dice gli estranei cioè i privilegiati. Ma Gesù non vuole fare la figura del privilegiato davanti agli uomini perchè è il Figlio di Dio e perciò gli ordina di pescare il primo pesce che abboccherà all'amo di aprirgli la bocca e lì troverà una moneta con cui pagherà la tassa sia Lui che Pietro.
avatar
Giovanna Maria

Numero di messaggi : 1987
Età : 40
Località : Bisceglie
Data d'iscrizione : 20.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Martedì della XIX settimana delle ferie del Tempo Ordinario

Messaggio  Andrea il Mar Ago 12, 2014 8:31 am


Martedì della XIX settimana delle ferie del Tempo Ordinario

Santo(i) del giorno : S. Jeanne de Chantal, religiosa, cofondatrice (1572-1641), BB. Sebastián Calvo Martinez e 5 compagni, martiri († 1936)
image Per saperne di più sui Santi del giorno...

Letture del giorno

Meditazione del giorno : Santa Faustina Kowalska
“Chiunque diventerà piccolo come questo bambino, sarà il più grande nel regno dei cieli”

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 18,1-5.10.12-14.
In quel momento i discepoli si avvicinarono a Gesù dicendo: «Chi dunque è il più grande nel regno dei cieli?».
Allora Gesù chiamò a sé un bambino, lo pose in mezzo a loro e disse:
«In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli.
Perciò chiunque diventerà piccolo come questo bambino, sarà il più grande nel regno dei cieli.
E chi accoglie anche uno solo di questi bambini in nome mio, accoglie me.
Guardatevi dal disprezzare uno solo di questi piccoli, perché vi dico che i loro angeli nel cielo vedono sempre la faccia del Padre mio che è nei cieli.
Che ve ne pare? Se un uomo ha cento pecore e ne smarrisce una, non lascerà forse le novantanove sui monti, per andare in cerca di quella perduta?
Se gli riesce di trovarla, in verità vi dico, si rallegrerà per quella più che per le novantanove che non si erano smarrite.
Così il Padre vostro celeste non vuole che si perda neanche uno solo di questi piccoli.


_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5754
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  annaxel il Mar Ago 12, 2014 3:17 pm

Matteo, è l’evangelista, che, con il suo vangelo si rivolge in particolare modo ai figli di Israele; nota la frequenza di riferimenti al Vecchio Testamento.
Il messaggio di fondo che Matteo vuole comunicare ai suoi ascoltatori, è la consapevolezza che per entrare a far parte del Regno deve essere una comunità di< piccoli> attenta alle esigenze dei più deboli e delle <pecore smarrite> della casa di Israele.
Gesù , alla domanda dei discepoli, mette in luce una serie di atteggiamenti che debbono essere vissuti nella comunità stessa: la conversione, ovvero il diventare piccoli e disponibili, senza difesa e senza diritti, come i bambini del tempo, l’accoglienza dei piccoli, ossia dei deboli presenti nella comunità, affinché il comportamento ipocrita metta in pericolo la vita e la fede della comunità.
Gesù , con Il paragone della pecora perduta mette in evidenza la preoccupazione per chi si è smarrito, e la gioia che irromperà in tutta la comunità per il fratello ritrovato, affinché si prolunghi la misericordia di Dio.

avatar
annaxel

Numero di messaggi : 2938
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Giovanna Maria il Mar Ago 12, 2014 4:57 pm

Gesù mostrando l'innocenza di un bambino ci dà l'esempio di come dovremmo essere per essere accolti nel Regno dei Cieli. Essere il più grande significa essere il più piccolo cioè umili e devoti davanti al Signore, è questo l'insegnamento più grande che dà ai discepoli, bisogna diventare come bambini perchè sono come gli angeli che contemplano Dio e Lui veglia su tutte le piccole creature della Terra. E che se succede che una pecorella si smarrisce Lui va in cerca di quella perduta e non si dà pace finchè non la trova, e quando finalmente riesce a recuperarla è pieno di gioia perchè Gesù e Dio Padre non vogliono che nessuno si perda ma che confidino sempre nel Loro Amore.
avatar
Giovanna Maria

Numero di messaggi : 1987
Età : 40
Località : Bisceglie
Data d'iscrizione : 20.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Andrea il Mer Ago 13, 2014 8:09 am


Mercoledì della XIX settimana delle ferie del Tempo Ordinario

Santo(i) del giorno : S. Giovanni Berchmans, religioso S.J. (1599-1621) , B. Marco d'Aviano, sacerdote O.F.M. Cap. (1631-1699)
image Per saperne di più sui Santi del giorno...

Letture del giorno

Meditazione del giorno : Catechismo della Chiesa cattolica
“Tutto quello che scioglierete sopra la terra sarà sciolto anche in cielo”

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 18,15-20.
Se il tuo fratello commette una colpa, và e ammoniscilo fra te e lui solo; se ti ascolterà, avrai guadagnato il tuo fratello;
se non ti ascolterà, prendi con te una o due persone, perché ogni cosa sia risolta sulla parola di due o tre testimoni.
Se poi non ascolterà neppure costoro, dillo all'assemblea; e se non ascolterà neanche l'assemblea, sia per te come un pagano e un pubblicano.
In verità vi dico: tutto quello che legherete sopra la terra sarà legato anche in cielo e tutto quello che scioglierete sopra la terra sarà sciolto anche in cielo.
In verità vi dico ancora: se due di voi sopra la terra si accorderanno per domandare qualunque cosa, il Padre mio che è nei cieli ve la concederà.
Perché dove sono due o tre riuniti nel mio nome, io sono in mezzo a loro».

_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5754
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Giovanna Maria il Mer Ago 13, 2014 8:42 am

Gesù dice che quando una persona sbaglia bisogna ammonirla perchè Lui non vuole che nessuno si perda e se ciò non basta di dirlo davanti a due o tre persone perchè capisca meglio e se ciò non basta di dirlo a tutti coloro che conosce, ma se non ascolta nemmeno loro anche se a malincuore lo si deve considerare come un estraneo perchè non ha ascoltato chi gli voleva veramente bene. E' questo è il senso di ciò che dice Gesù: ascoltare chi veramente ti ama, e se due o tre persone sono riunite nel suo Nome, Lui è in mezzo a loro perchè è rassicurante sapere che un Signore e Maestro come lui non ci lascierà mai.
avatar
Giovanna Maria

Numero di messaggi : 1987
Età : 40
Località : Bisceglie
Data d'iscrizione : 20.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  annaxel il Mer Ago 13, 2014 5:04 pm

Matteo, in questo capito, continua il discorso alla comunità, a quella comunità nascente che dovrà testimoniare Cristo ai futuri membri della Chiesa….. allora Gesù parla della correzione fraterna, atteggiamento costruttivo che mira a <guadagnare> il fratello; un ulteriore atteggiamento che costruisce la comunità è la preghiera comune, che nasce dalla certezza della presenza del Signore in mezzo ai suoi. Il tratto più significativo di questo capitolo il <perdono> annunziato attraverso il tema dello sciogliere/legare. Gesù ha dettato la regola principe dei rapporti tra i credenti: la fraternità, che esclude atteggiamenti di rottura, ma cerca la conversione dell’altro con il perdono, e la preghiera. Tutto deve tradursi in atteggiamenti concreti nella vita della Chiesa, una Chiesa fondata da singoli, ugualmente deboli e fragili, chiamati a diventare, soprattutto attraverso il perdono, dei fratelli.
avatar
annaxel

Numero di messaggi : 2938
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Giovedì della XIX settimana delle ferie del tempo Ordinario

Messaggio  Andrea il Gio Ago 14, 2014 8:34 am

Giovedì della XIX settimana delle ferie del tempo Ordinario

Santo(i) del giorno : S. Maksymilian Maria Kolbe, O.F.M. Conv. martire († 1941),  SS. Martiri (circa 800) di Otranto († 1480)
image Per saperne di più sui Santi del giorno...

Letture del giorno


Meditazione del giorno : San Giovanni Crisostomo
“Abbi pazienza con me”

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 18,21-35.19,1.
Allora Pietro gli si avvicinò e gli disse: «Signore, quante volte dovrò perdonare al mio fratello, se pecca contro di me? Fino a sette volte?».
E Gesù gli rispose: «Non ti dico fino a sette, ma fino a settanta volte sette.
A proposito, il regno dei cieli è simile a un re che volle fare i conti con i suoi servi.
Incominciati i conti, gli fu presentato uno che gli era debitore di diecimila talenti.
Non avendo però costui il denaro da restituire, il padrone ordinò che fosse venduto lui con la moglie, con i figli e con quanto possedeva, e saldasse così il debito.
Allora quel servo, gettatosi a terra, lo supplicava: Signore, abbi pazienza con me e ti restituirò ogni cosa.
Impietositosi del servo, il padrone lo lasciò andare e gli condonò il debito.
Appena uscito, quel servo trovò un altro servo come lui che gli doveva cento denari e, afferratolo, lo soffocava e diceva: Paga quel che devi!
Il suo compagno, gettatosi a terra, lo supplicava dicendo: Abbi pazienza con me e ti rifonderò il debito.
Ma egli non volle esaudirlo, andò e lo fece gettare in carcere, fino a che non avesse pagato il debito.
Visto quel che accadeva, gli altri servi furono addolorati e andarono a riferire al loro padrone tutto l'accaduto.
Allora il padrone fece chiamare quell'uomo e gli disse: Servo malvagio, io ti ho condonato tutto il debito perché mi hai pregato.
Non dovevi forse anche tu aver pietà del tuo compagno, così come io ho avuto pietà di te?
E, sdegnato, il padrone lo diede in mano agli aguzzini, finché non gli avesse restituito tutto il dovuto.
Così anche il mio Padre celeste farà a ciascuno di voi, se non perdonerete di cuore al vostro fratello».
Terminati questi discorsi, Gesù partì dalla Galilea e andò nel territorio della Giudea, al di là del Giordano.

_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5754
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Giovanna Maria il Gio Ago 14, 2014 9:31 am

Gesù risponde a una domanda di Pietro, su quante volte deve perdonare e Lui risponde: settanta volte sette cioè sempre e comunque. Poi racconta la parabola di un servo che doveva molto denaro al suo padrone e il servo lo supplica che gli darà tutto quando potrà e allora il padrone gli condona il debito. Uscito trova un suo compagno che gli doveva una piccola somma e il servo lo minaccia dicendogli di pagare quel che deve. Questi allora gli dice di avere pazienza ma lui non lo ascolta e lo fa gettare in prigione, vedendo questa scena odiosa gli altri servi riferirono l'accaduto al loro padrone che dice al servo malvagio che anche lui doveva aver pietà del suo compagno così come lui aveva avuto pietà di lui, e lo lascia nelle mani degli aguzzini. Con questa parabola Gesù ci insegna che il perdono deve prevalere sull'avidità o sul rancore affinchè il Padre Celeste non ci punisca per questo e anzi ci consideri suoi buoni servitori.
avatar
Giovanna Maria

Numero di messaggi : 1987
Età : 40
Località : Bisceglie
Data d'iscrizione : 20.09.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  annaxel il Gio Ago 14, 2014 11:30 am

Secondo l’esempio di Dio e di Gesù e come facevano già fra loro gli israeliti,  ora i cristiani  sono chiamati a perdonarsi a vicenda, ma Gesù con il <prossimo> estende a tutti gli uomini, compresi quelli a cui si deve rendere bene per male…..
A chiarire questo concetto, Gesù  racconta la parabola dei due servitori, dove il perdono  e l’amore verso il fratello sarà la chiave per entrare nel Regno dei cieli.
Non si tratta di fare sforzi sovrumani per concedere al fratello un perdono, ma di vivere verso l’altro il ben più grande atteggiamento di perdono che il Padre ha nei nostri confronti. Gesù conferma l’ immensa misericordia che ha nei nostri confronti,(padrone) cosa che  manca al (servo) nei confronti del fratello.
Dopo duemila anni, ha ancora senso il perdono? E il pentimento?...cosa abbiamo capito e cosa è rimasto nel nostro cuore di questi insegnamenti?
avatar
annaxel

Numero di messaggi : 2938
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Assunzione della B.V. Maria, solennità

Messaggio  Andrea il Ven Ago 15, 2014 8:22 am


Assunzione della B.V. Maria, solennità

Santo(i) del giorno : S. Stanislaw (Stanislao) Kostka, novizio S.J. (1550-1568), S. Tarcisio, accolito della Chiesa di Roma e martire († 257)
image Per saperne di più sui Santi del giorno...

Letture del giorno

Meditazione del giorno : Beato Guerrico d'Igny
Maria, madre dei viventi

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Luca 1,39-56.
In quei giorni, Maria si mise in viaggio verso la montagna e raggiunse in fretta una città di Giuda.
Entrata nella casa di Zaccaria, salutò Elisabetta.
Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino le sussultò nel grembo. Elisabetta fu piena di Spirito Santo
ed esclamò a gran voce: «Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo!
A che debbo che la madre del mio Signore venga a me?
Ecco, appena la voce del tuo saluto è giunta ai miei orecchi, il bambino ha esultato di gioia nel mio grembo.
E beata colei che ha creduto nell'adempimento delle parole del Signore».
Allora Maria disse: «L'anima mia magnifica il Signore
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
perché ha guardato l'umiltà della sua serva.
D'ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.
Grandi cose ha fatto in me l'Onnipotente
e Santo è il suo nome:
di generazione in generazione la sua misericordia
si stende su quelli che lo temono.
Ha spiegato la potenza del suo braccio, ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;
ha rovesciato i potenti dai troni, ha innalzato gli umili;
ha ricolmato di beni gli affamati,
ha rimandato a mani vuote i ricchi.
Ha soccorso Israele, suo servo,
ricordandosi della sua misericordia ».
come aveva promesso ai nostri padri, ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre».
Maria rimase con lei circa tre mesi, poi tornò a casa sua.

_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5754
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL TESTO EVANGELICO DEL GIORNO

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 40 Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 22 ... 40  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum