Dai Dialoghi... di Andrea

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Dai Dialoghi... di Andrea

Messaggio  Andrea il Mer Lug 02, 2008 5:13 am

Vedi Daniele, per chi vive in un ambiente prettamente cattolico, la questione dell' unità delle chiese può sembrare semplice. Ma chi si trova nel contesto di una versione °diversa° del cristianesimo, le cose sono viste da un aspetto per tutto differente e non sono tanto semplici.
Il primo punto "oscuro" è oltre il primato di Roma anche l' obbedienza a Roma... non per niente loro si fanno chiamare "ortodossi" (quelli della vera fede) e si! perchè per loro siamo noi gli eretici, siamo noi che non seguiamo gli insegnamenti del vangelo, siamo noi quelli che sbagliano... E questo lo dicono senza il minimo segno di umiltà e di amore al prossimo...Ma poi non c' è solo la questione del Primato del Papa,
c' è anche la "infallibilità" che loro dal tutto arbitrariamente spiegano come se fosse "impeccabilità". Credono, e ne sono convinti, che noi cattolici professiamo che il Papa non pecca!
Cosi trovano da ridire su tutto: perfino sulla forma della ns. comunione... p. es. il pane azimo, p. es. il ricevere Cristo sotto solo una specie...(del resto proprio per questo qui in Grecia la conferenza episcopale cattolica greca ha preso la decisione di communicarsi sotto le due specie: corpo e sangue).
Trovano anche a ridire per la presenza degli "uniati" (cattolici fedeli a Roma ma di rito bizantino)
Per non dire anche che se un cattolico vuole "convertirsi" all' ortodossia, loro lo battezzano....
Indubbiamente si stanno facendo dei passi... che sono però molto lenti. e, indubbiamente ci vorranno degli anni prima che la vera UNIONE delle chiese avvenga.
Il Patriarca di Costantinopolòi è molto ben disposto, ma trova tanti ostacoli nel cammino che vuor fare...
Basta riferirsi al comportamento di certi monasteri del Monte Athos che per un semplice incontro tra i due capi delle Chiese hanno issato delle bandiere nere in segno di lutto!

Pace e bene

_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5686
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dai Dialoghi... di Andrea

Messaggio  annaxel il Mar Lug 01, 2008 12:07 pm

Daniele ha scritto:
pensavo, se gli Ortodossi, o un'altra religione cristiana, si ricongiungessero alla Chiesa di Roma, potrebbero conservare alcune loro caratteristiche semplicemente divenendo come uno dei tanti movimenti o associazioni che ci sono all'interno della Chiesa. In fondo abbiamo Gesuiti e Francescani che alcune volte sembrano una chiesa all'interno della Chiesa. Hanno caratteristiche proprie, però una completa fedeltà agli insegnamenti della Chiesa e all'autorità del Papa.


....orgoglio, solo orgoglio, come siamo lontano da...Una sola Chiesa!
ma prima o poi deve accadere, così vuole Gesù.
avatar
annaxel

Numero di messaggi : 2823
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dai Dialoghi... di Andrea

Messaggio  Daniele il Mar Lug 01, 2008 9:19 am

Andrea ha scritto:Ieri dunque e stata una grande, veramente, giornata quando il Papa d’ una parte ed il Patriarca di Costantinopoli dall’ altra, hanno pregato insieme in S. Pietro a Roma, il CREDO nella forma di Nicea, dimostrando che la tanto auspicata e desiderata unità, si può fare!
pensavo, se gli Ortodossi, o un'altra religione cristiana, si ricongiungessero alla Chiesa di Roma, potrebbero conservare alcune loro caratteristiche semplicemente divenendo come uno dei tanti movimenti o associazioni che ci sono all'interno della Chiesa. In fondo abbiamo Gesuiti e Francescani che alcune volte sembrano una chiesa all'interno della Chiesa. Hanno caratteristiche proprie, però una completa fedeltà agli insegnamenti della Chiesa e all'autorità del Papa.
avatar
Daniele
Admin

Numero di messaggi : 605
Età : 56
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 13.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://vangelo.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Dialoghi No 77 - Io sono di Cristo!

Messaggio  Andrea il Mar Lug 01, 2008 6:17 am

Dialoghi… No 77



Ieri aprendo il vangelo, sono capitato alla 1° lettera di paolo ai Corinzi e precisamente sul brano 1, 12 dove Paolo scive:

“Mi riferisco al fatto che ciascuno di voi dice: “Io sono di Paolo”, “Io invece di Apollo”, “E io di Cefa”, “E io di Cristo”. Cristo è stato diviso?”

Si cari amici...se ci pensiamo un pò il male della divisione, si può dire che c’ è stato fin quasi dall’ inizio del cristianesimo. Oggi troviamo "cristiani" che oltre a questa loro fede aggiungono anche l’ appellativo di cattolico, ortodosso, protestante, methodista, ecc.

Ieri dunque e stata una grande, veramente, giornata quando il Papa d’ una parte ed il Patriarca di Costantinopoli dall’ altra, hanno pregato insieme in S. Pietro a Roma, il CREDO nella forma di Nicea, dimostrando che la tanto auspicata e desiderata unità, si può fare!

Ed è per questo che tutti noi dobbiamo pregare, pregare, pregare....

Pace e bene


Ultima modifica di Andrea il Gio Nov 19, 2015 6:21 pm, modificato 2 volte

_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5686
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Dai Dialoghi... di Andrea

Messaggio  Andrea il Mar Giu 17, 2008 7:01 am

Dialoghi... No 37



LA CROCE

“Ecce lignum crucis
in quo salus mundi
pependi
Venite adoremus!”

Ecco il legno della croce, al quale per la salvezza del mondo, fu` appeso... Venite adoriamo!

Con queste parole la Chiesa ci presenta l’emblema della nostra fede: la Croce dove Gesu` Cristo soffri` e mori` per la salvezza del genere umano.
Pensate, quel pezzo di legno che segnava di infamia e di completo disprezzo verso una persona e la considerata come la peggiore di tutti per gli atti compiuti; quel pezzo di legno dove tante persone hanno reso il loro ultimo respiro ricevendo una punizione corrispondente ai loro fatti; quel pezzo di legno, ha inalzato invece di abbassarlo, il nostro salvatore Gesu` Cristo, ingiustamente condannato e tanto atteso dal profeti e dal popolo eletto di Dio.

Quello stesso popolo pero` .come ci dice Giovanni in 1, 11 :
“Venne tra la sua gente, ma i suoi non l’hanno accolto.”

E proprio come conseguenza di questo atteggiamento negativo del popolo ebraico, c’ e` stata la crocifissione di Gesu` Cristo. Figlio di Dio. che i suoi non hanno voluto riconoscere. Ma questa presa di posizione del popolo ebraico che in pochi giorni e` passato dall’ “Osanna al Figlio di David” al “Crocifiggilo” fa restare non solo sorpresi, ma anche addolorati e pensierosi. Ma i piani di Dio sono imperscruttabili. Ed ogni “mossa” che Lui fa`, ha la sua spiegazione ed anche ripercussione! Noi non possiamo ne` capire, ne conoscere le Sue intenzioni... ma dobbiamo sempre avere in mente il “sia fatta la tua volonta`’.

Proprio la settimana scorsa, abbiamo festeggiato l’Esaltazione della Santa Croce. Festa che ci ricorda Santa Elena madre dell’ imperatore Costantino, la quale si dedico` a questa ricerca e alla fine trovo` il mezzo con il quale Cristo opero` la nostra salvezza. Un pezzo di legno sul quale lui segno` l’ ultima parte della sua missione terrena. Un pezzo di legno che divento` l’emblema del Suo amore per noi uomini. Un pezzo di legno che ci ricorda Dio, niente oro, niente argento, niente pietre preziose: solo un pezzo di legno. E su quel legno Gesu` con le braccia aperte ci aspetta, ci vuol abbracciare, ci ricorda tutto quello che Lui ha fatto per noi!

Quella croce e` l’ emblema dell’ amore, e` l’emblema del perdono, e` l’emblema della completa disponibilita` di Cristo, per la salvezza delle nostre anime. E noi? Noi come rispondiamo a questo suo continuo invito? Lui ci ripete continuamente:”Venite da me!” . Lui non desiste dal suo proposito mai! Lui desidera la nostra salvezza: ci ha detto come fare e che cosa fare... Purtroppo, pero` ci sono le forze del maligno che con le adulazioni, le false promesse, le belle parole, ci portano su una strada in continua discesa, quella discesa che fa` sembrare tutto piu` facile, piu` piacevole, e piu` conveniente! Ed e` a questo punto che, chi si professa cristiano, deve diventare cristiano delle opere e non con sole parole.
San Giacomo nella sua lettera scrive: “Tu hai la fede ed io le opere: mostrami la tua fede senza le opere, ed io con le mie opere ti mostrero` la mia fede”.
Ecco allora l’ itinerario che dobbiamo seguire: Cristo – Amore - Offerta e, ag-giungerei anche un quarto punto: la Sopportazione. Questi dovrebbero essere i quattrro punti cardinali della nostra esistenza, della nostra vita terrena in attesa del grande momento del passaggio da questa vita a quella futura ed eterna!

_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5686
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dai Dialoghi... di Andrea

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum