6 Luglio 2017 Vangelo del giorno

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

6 Luglio 2017 Vangelo del giorno

Messaggio  annaxel il Gio Lug 06, 2017 4:07 pm

VANGELO (Mt 9,1-8 )


Resero gloria a Dio che aveva dato un tale potere agli uomini.


+ Dal Vangelo secondo Matteo
In quel tempo, salito su una barca, Gesù passò all'altra riva e giunse nella sua città. Ed ecco, gli portavano un paralitico disteso su un letto. Gesù, vedendo la loro fede, disse al paralitico: «Coraggio, figlio, ti sono perdonati i peccati». Allora alcuni scribi dissero fra sé: «Costui bestemmia». Ma Gesù, conoscendo i loro pensieri, disse: «Perché pensate cose malvagie nel vostro cuore? Che cosa infatti è più facile: dire "Ti sono perdonati i peccati", oppure dire "Àlzati e cammina"? Ma, perché sappiate che il Figlio dell'uomo ha il potere sulla terra di perdonare i peccati: Àlzati – disse allora al paralitico –, prendi il tuo letto e va' a casa tua». Ed egli si alzò e andò a casa sua. Le folle, vedendo questo, furono prese da timore e resero gloria a Dio che aveva dato un tale potere agli uomini.
Parola del Signore.



OMELIA


Ritornano, seppure con modalità differenti, i temi intravisti nella liturgia di ieri. Al noto brano di Genesi, in cui Abramo, obbedendo a Dio, si accinge a sacrificare Isacco suo figlio, fa eco l'altrettanto famoso passo del Vangelo di Matteo dove Gesù rimette i peccati al paralitico e lo guarisce. La liberazione, seppure con qualche forzatura, può essere il leit-motiv delle letture odierne. Abramo, e con lui tutto il popolo d'Israele, è liberato dall'oppressione di sacrificare il primogenito alla divinità, usanza comune nei popoli antichi. Ad una concezione di un Dio terribile e vendicatore si viene lentamente a sostituire quella di un Dio che fa alleanza con il suo popolo, gli dona una legge morale (il cui primo imperativo è il rispetto della vita), vi cammina insieme e lo fa progredire con la sua benedizione. Ma, non ci sono solo dei condizionamenti storici cui l'uomo è sottomesso: quando Gesù rimette i peccati al paralitico non vuole forse indicare che il male peggiore alberga nel cuore dell'uomo? Il problema vero siamo noi a noi stessi! Anzi è quanto di male abbiamo in noi e lo proiettiamo fuori di noi! Quindi cerchiamo di migliorare il nostro intimo per «guarire» l'esterno. L'unico «sacrificio» vero che va fatto è di contrastare quanto di negativo sappiamo esserci in noi per divenire costruttori di una umanità rinnovata in Cristo. (Padri Silvestrini)
avatar
annaxel

Numero di messaggi : 2797
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 6 Luglio 2017 Vangelo del giorno

Messaggio  annaxel il Gio Lug 06, 2017 4:46 pm


Per Gesù non sono necessarie tante parole, Lui guarda nel cuore degli uomini...e vede la grande fede degli amici, certi che il Signore potesse operare la guarigione del loro amico.
Questo episodio così particolare, nel quale il paralitico non chiede la guarigione, ma sono i suoi amici che lo chiedono con un gesto molto forte, portandolo da Lui!...non ha forse detto:   “Chiedete e vi sarà dato....il silenzio è stata la richiesta più eloquente, la fede in Lui, la preghiera più insistente...
Questo brano pone l'accento sulla liberazione dal peccato: « Coraggio, figlio, ti sono perdonati i peccati». 
Le folle, vedendo questo, furono prese da timore e resero gloria a Dio che aveva dato un tale potere agli uomini. 

avatar
annaxel

Numero di messaggi : 2797
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum