Marco 1, 1 - 20

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Marco 1, 1 - 20

Messaggio  Anna Giacomina il Lun Feb 18, 2008 2:44 pm

Re: [dialoghi] Vangelo di Marco - 2a puntata


Sempre sperando di fare cosa gradita e sempre seguendo il commento a Marco di William Barclay, riporto qui delle informazioni su cosa era una sinagoga al tempo di Gesu', quando ha cominciato il Suo ministero.


La sinagoga era soprattutto un luogo dedicato all'insegnamento e all'istruzione. Nella sinagoga si pregava, si leggeva la parola di Dio e si commentava.
Non c'era musica, ne' canti, ne' sacrifici. Il Tempio era il luogo dedicato all'adorazione e ai sacrifici.Siccome c'era un solo Tempio, le sinagoghe assumevano quindi grande importanza.
La legge diceva che dove c'erano 10 famiglie ebree e quindi ovunque ci fosse un insediamento di ebrei, li' ci doveva essere una sinagoga.Se qualcuno aveva un nuovo messaggio da predicare, la sinagoga era il posto giusto in cui andare a predicarlo.

La sinagoga aveva a capo degli uomini che erano incaricati di certi uffici.
C'era il Capo della sinagoga che era il responsabile dell'amministrazione della sinagoga e dei suoi servizi.
C'era poi colui che distribuiva le elemosine. Ogni giorno infatti veniva fatta una raccolta sia di soldi che di altri beni e chi poteva dava qualcosa. Tutto questo veniva poi distribuito ai poveri.
C'era poi il Chazzan, cioe' il ministro, l'officiante. Egli era responsabile dei sacri rotoli su cui era scritta la Sacra Scrittura. Era lui che li tirava fuori e lui che li riponeva. Era responsabile della pulizia della sinagoga e del far suonare le trombe che annunciavano l'inizio del sabbath. Infine era responsabile dell'educazione dei bambini della comunita'.
Ma una cosa che la sinagoga non aveva era un insegnante o un predicatore fisso.
Quando gli uomini si incontravano nella sinagoga, il Capo sinagoga poteva chiamare qualsiasi p persona che sapesse competente abbastanza a fare il discorso e a spiegare il brano letto.
Questo spiega come mai Gesu' pote' cominciare il Suo ministero nella sinagoga. Si sapeva che era un Uomo con un messaggio e per questo motivo ogni sinagoga era felice di averlo. Ancora l'opposizione verso di Lui non era iniziata.

L'insegnamennto di Gesu' era differente da quello degli scribi. Essi prima di cominciare dicevano sempre "C'e' un insegnamento che dice....."e citavano tutti i vari riferimenti dei libri delle Scritture, non succedeva mai che dessero un giudizio indipendente.
Gesu' invece insegnava con autorita'! Parlava con la finalita' della voce di Dio. Non aveva bisogno di nessuna autorita' al di la' di Se Stesso.


PS. Se per qualsiasi motivo queste delucidazioni che io riporto non vi sono gradite, fatemelo sapere. Ancora non ho capito bene come dovremmo partecipare a questo sito, se con commenti personali oppure cosi', riportando cio' che altri hanno scritto su Marco.
Andrea, mi puoi dare delucidazioni? Grazie
avatar
Anna Giacomina

Numero di messaggi : 1034
Località : Londra
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Marco 1, 1 - 20

Messaggio  Anna Giacomina il Lun Feb 18, 2008 2:42 pm

Riassumo brevemente dal commento al Vangelo di Marco di William Barclay, uno dei piu' conosciuti (almeno nel mondo anglosassone) studiosi del Vangelo.


Barclay ci dice che Marco era il figlio di una ricca signora di Gerusalemme, di nome Maria, nella cui casa si incontravano i primi seguaci del nascente cristianesimo (Atti 12:12).
Marco era anche il nipote di Barnaba e quando Paolo e Barnaba partirono per il loro primo viaggio portarono Marco con loro, ma per un qualche motivo che non sappiamo, Marco ad un certo punto li lascio' e se ne torno' a casa (Atti 13:13).
Quando Paolo e Barnaba si prepararono a partire per il loro secondo viaggio, Barnaba propose di portare anche Marco ma Paolo si oppose perche' nel precedente viaggio Marco li aveva lasciati (Atti 15:37-40).
Il disaccordo fu tale che Barnaba e Paolo si separarono e - per quanto ne sappiamo - non lavorarono piu' insieme.
Poi per alcuni anni di Marco non sappiamo piu' nulla. La tradizione dice che ando' in Egitto e fondo' la' la Chiesa di Alessandria.
Riappare poi piu' tardi in maniera alquanto sorprendente.
Quando Paolo scrive la lettera ai Colossesi dalla prigione in Roma, Marco e' la' con lui (Col.4:10) e, sempre scrivendo dalla prigione, nella lettera a Filemone, Paolo menziona Marco (Fil. verso 24).
Infine Paolo, ormai arrivato alla fine della sua vita, scrive a Timoteo e gli dice "Porta con te anche Marco perche' mi sara' utile nel lavoro a servizio di Dio" (2Tim.4:11).
Siamo ben lontani da quando lo aveva "ripudiato" per essersene tornato a casa in quel primo viaggio! Adesso Marco si e' redento agli occhi di Paolo ed era lui l'uomo che Paolo voleva vicino a se' adesso che stava per giungere la sua fine.
avatar
Anna Giacomina

Numero di messaggi : 1034
Località : Londra
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Marco 1, 1 - 20

Messaggio  Daniele il Mer Feb 13, 2008 7:34 pm

Mi piace molto come si apre il Vangelo di Marco " Questo e' l'inizio
del Vangelo, il lieto messaggio di Gesu', che e' Il Cristo e il
Figlio di Dio".
Basta questa frase a farci capire l'importanza e la magnificenza
della persona di cui ci vuol parlare - Gesu' - e fin dall'inizio
Marco non ci da' piu' tregua.

E' un vangelo incalzante, corto abbastanza da potersi leggere tutto
d'un fiato, come una storia che ci affascina e ci tiene con il fiato
sospeso.
Marco ci da' una storia dopo l'altra: ci presenta il Battista, e poi
il battesimo di Gesu', poi le Sue tentazioni nel deserto e l'inizio
del Suo ministero con il Suo eterno messaggio: "Convertitevi, il
tempo della salvezza e' venuto. Cambiate vita e credete in questo
messaggio".
Ce ne sarebbe abbastanza da scrivere diversi volumi e invece Marco ci
dice tutto questo nei primi 15 versi!!!! Ce la faremo a stare al
passo con lui?
E' un dramma che si svolge davanti ai nostri occhi, bellissimo, e che
ci toglie il respiro.
Spero proprio che con l'aiuto di tutti riusciremo ad andare in
profondita' e ad apprezzarlo sempre meglio.

Pace a tutti
Anna
avatar
Daniele
Admin

Numero di messaggi : 605
Età : 56
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 13.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://vangelo.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Marco 1, 1 - 20

Messaggio  Daniele il Mer Feb 13, 2008 7:28 pm

LA PREPARAZIONE DEL MINISTERO DI GESÙ

L'evangelista Marco riporta in maniera concisa l'antefatto che dà
avvio a preparare l'annuncio del regno di Dio, fatto da Gesù in
Galilea.
L' inizio di quella "buona notizia" che è il Vangelo, ci dà Giovanni
il Battezzatore dal deserto: Giovanni battezzava predicando un
battesimo di conversione per il perdono dei peccati. Il punto di
arrivo della lunga attesa e preparazione storica di Israele, ed il
punto di partenza del nuovo corso della storia.
Tutta l'attenzione è concentrata sulla figura di Gesù, di cui
il Battista è solo contro-figura, il profeta che lo annuncia,
l'ultima eco delle voci profetiche e annunciatore dell' arrivo del
Messia "Il più forte che viene dopo di lui"7 . Il momento decisivo di
questa prepa-razione ed inizio del Vangelo di Marco e l'apparizione
è manifestazione di Gesù nel Gior-dano, dove viene battezzato da
Giovanni.
In questa scena battesimale Gesù viene presentato come l' inviato
definitivo, con tutti i pieni poteri per il compimento della sua
missione. Lo Spirito Santo che scende su di Lui, e lo conduce nel
deserto, qui Gesù come il "più forte" inizia quel confronto con
l'avversario "satana" che caratterizza tutta la sua missione.
L'esperienza che accompagna il battesimo di Gesù: i cieli si aprono,
scende lo Spirito, si fà sentire una voce dal cielo da questi
confluiscono vari elementi come la tradizione bibblica dell' Esodo,
come pure viene paragonato con quella di Mosè che, sotto l' azione
dello Spirito, guidò il popolo attraverso le acque del mare alla
libertà. Ma Gesù non è semplicemente come Mosè, ma egli è Figlio
unico e amato di Dio, che con la sua fedeltà e solidarietà porta a
compimento il progetto divino di salvezza. Questa fedeltà e
solidarietà del Figlio culmineranno nella sua morte, che sarà
l'ultimo gesto della sua missione ed è il suo vero battesimo.

IL MINISTERO DI GESÙ IN GALLILEA

Dal ministero di Gesù in Galilea vediamo che dopo l'arresto
del Battista, Gesù proclama la buona notizia del regno di Dio.Questo
annuncio richiede con urgenza la decisione del cambiamento totale di
Vita con la Conversione e la Fede.
Come possiamo notare, l'esempio dei primi discepoli, l'atteggiamento
richiesto davanti alla proposta di Gesù "abbandonare il passato e
seguirlo". È finito il tempo dell'attesa storica, il momento
decisivo, l'occasione propizia e favorevole è arrivata.
Nella parola e nell'azione di Gesù, si fa vicino il regno di Dio.
Esso è qui ora a portata di mano, come reale possibilità offerta a
tutti e non solo a Israele, possibiltà di libertà, di giustizia, di
pace e felicità.
L' unica condizione richiesta per prendere parte a questa
nuova possibilità è la decisione di cambiare, di convertirsi, credere
al Vangelo, una rottura con le paure e la schiavitù , un' apertura
piena è libera ad un nuovo futuro oferto da Dio.
Nell'annuncio di Gesù in Galilea e concentrata tutta la serietà e
l'urgenza della parola di Dio, il suo regno è qui, ora, in Gesù il
Cristo. Marco ha visto in questa scena di chiamata non solo l' inizio
della comunità dei discepoli attorno a Gesù, ma anche il paradigma
della risposta cristiana alla fede.
In questo modo i discepoli sono legati alla persona di Gesù e
prendono parte alla sua missione decisiva per il destino degli uomini.

Pace e bene

Andrea
avatar
Daniele
Admin

Numero di messaggi : 605
Età : 56
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 13.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://vangelo.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Marco 1, 1 - 20

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum