fede o devozione?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

fede o devozione?

Messaggio  Daniele il Dom Dic 28, 2008 5:41 pm

non so se sia adatta codesta sezione del forum, lo possiamo spostare.
Durante l'omelia di oggi, il mio parroco ha detto che molte volte, parlando con le persone o visitando le loro case, ha l'impressione che ci sia devozione non fede.
Cioè si prega un santo per essere aiutati, non si fa un discorso più ampio.
Pregare un santo è sicuramente un'ottima cosa, ma se non 'funziona' si rimane delusi.
Ed ancora, molte persone vengono in chiesa per chiedere aiuto. Spesso scambiando la chiesa per un sindacato o per un partito.
Così, alla fine, quando la Chiesa dice qualcosa ci scivola addosso. Noi restiamo uguali a prima. Non c'è una trasformazione dall'incontro con Dio.

Occorre ricordare che essere cristiani significa soprattutto ringraziare il Signore per averci creato e per tutto quello che ci da.
avatar
Daniele
Admin

Numero di messaggi : 605
Età : 55
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 13.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://vangelo.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

provo a risponderti....

Messaggio  chiarotta91 il Dom Dic 28, 2008 6:39 pm

Provo a risponderti facendo riferimento agli ultimi sondaggi relativi alla popolazione praticante e al senso di fede.
Uno dei problemi emersi è la poca o la fiacca risonanza della parola di Dio nella vita del credente. Alla domanda sei praticante la maggioranza ha risposto di andare a Messa , intendendo con il termine praticante soprattutto la partecipazione alla liturgia domenicale. Interressanti le risposte date alla domanda se preghi. Il 90 % ha risposto di sì, con parole mie. Solo una infinitesima percentuale ha dichiarato di farlo con la Bibbia in mano . Da ciò si desume che la Sacra Scrittura non è la fonte della vita cristiana, non è il nutrimento quotidiano del praticante.Allora il dramma più grave che si trova a vivere oggi il cattolicesimo è il suo progressivo ridursi a puro fatto devozionale, ad una pratica individualistica e solitaria. Con queste caratteristiche il cattolicesimo è incapace di penetrare nella vita della comunità cristiana. Se la Parola non irrora la vita dei credenti, se la Bibbia non è percepita come la linfa da cui prorompe la vita sociale , culturale e politica la religione è sempre più relegata a fatto personale e intimo. Basta pensare a cosa la maggior parte dei cattolici pensa di Maria. La devozione mariana è molto diffusa , e i santuari mariani sono meta di pellegrinaggi in tutto il mondo. Ma chi è Maria per un cattolico ? Qual è il suo ruolo fondamentale nell'economia della salvezza ? La risposta corretta è quella che vede Maria come la prima dei credenti, colei che per prima si mette in ascolto di una Parola che viene dall'Alto.E' il contenitore della Parola di Dio fatta carne.
Allora credo che ogni cattolico debba riscoprire l'egemonia della Parola nella sua vita.La lettura ogni giorno della Sacra Scrittura è ciò che può arrestare , o almeno attenuare ,l'inaridimento della vita spirituale personale e di riflesso della presenza dei cattolici nel tessuto sociale.
avatar
chiarotta91

Numero di messaggi : 488
Età : 58
Località : Roma
Data d'iscrizione : 15.12.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: fede o devozione?

Messaggio  silvia il Lun Dic 29, 2008 12:38 am

chiarotta91 ha scritto: [Maria]....E' il contenitore della Parola di Dio fatta carne.

Ciao Chiarotta Paola. Nel tuo profilo, non dici nulla di te. Sarebbe utile che ci esponessimo un po', presentandoci.
Ho letto, non tutto-il mio tempo è molto poco- alcune cose che scrivi in questo sito.
Non sono d'accordo su diverse, mi fermo solo su quanto dici di Maria.
Nel complesso, credo di poter condividere il senso generale , ma non accetto assolutamente che Lei sia un contenitore. Neppure della Parola di Dio fatta carne.
Maria ha consentito, con il suo SI, eccomi... unito a quello di Gesù che entrando nel mondo, dice: Ecco, io vengo...(Ebrei 10), l'Incarnazione del Verbo.
Maria non si è solo messa in ascolto: ha consentito che la Parola vivesse in Lei e attraverso di Lei ci fosse donata.Non siamo Suoi figli adottivi,ma Lei ci è vera Madre, avendoci generati in Gesù: Gesù è tutti noi, noi Chiesa siamo figli di Maria, Madre della Chiesa.
In mille modi , Lei mi è Madre.Non adottiva ma reale.
avatar
silvia

Numero di messaggi : 783
Età : 77
Località : Padova
Data d'iscrizione : 16.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: fede o devozione?

Messaggio  Andrea il Lun Dic 29, 2008 5:39 am

Cara Silvia, non posso capire perche` ti sembra fuori posto il termine "contenitore" per Maria nostra Madre celeste. Lei gia` dal suo primo incontro con Dio, tramite Gabriele, ha aperto il suo cuore, la sua anima a quanto Dio ha destinato per lei. Quell' "Eccomi" e` stato incondizionato, assoluto, senza "ma" e senza "perche`". Con una sola parola!
In questo proposito ti voglio ricordare il fatto del ritrovamento di Gesu` nel Tempio. San Luca scrive:
"Partì dunque con loro e tornò a Nazaret e stava loto sottomesso.Sua madre serbava tutte queste cose nel suo cuore" (Lc 2, 51).
E` forse da questo fatto che Paola ha espresso il suo pensiero...

Pace e bene

_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5504
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: fede o devozione?

Messaggio  silvia il Lun Dic 29, 2008 4:14 pm

perchè "contenitore " mi suona riduttivo della grandezza del ruolo di Maria nella redenzione.
Mi suona come un atteggiamento passivo, mentre il SI di Lei è stato pienamente consapevole,partecipato, attivo.
Maria, prima di rispondere, ha riflettuto, chiesto."Come è possibile,se...?" Avendo avuto una Luce interiore, una risposta dallo Spirito, vivendo in atteggiamento di preghiera e di ascolto, ha dato la Sua risposta. Ha accolto l'invito.Ha consentito l'Incarnazione in Lei della Parola.
La "passività" come massimo di vita mistica, qui non c'entra.
Comunque, Andrea, se per te e per voi, definire Maria un contenitore, sta bene, forse non ci intendiamo sui termini.
Io non ho "la risposta corretta". Ho solo il desiderio di condividere la Fede, la esperienza di essa, e migliorare e arricchire la mia vita con l'aiuto di chi è più esperto o autorevole.
Perciò, grazie a Paola, a te e a tutti!
avatar
silvia

Numero di messaggi : 783
Età : 77
Località : Padova
Data d'iscrizione : 16.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Precisazioni in merito all'espressione usata.....

Messaggio  chiarotta91 il Lun Dic 29, 2008 11:53 pm

L'espressione " Maria contenitore della Parola di Dio fatta carne " non è mia. E' di mons. Vincenzo Paglia, vescovo di Terni , Consigliere Spirituale della Comunità di Snt'Egidio, presidente della Federazione Internazionale Biblica Cattolica e presidente della Commissione Ecumenismo e dialogo della CEI. E' una espressione che si sentì spesso nei suoi interventi e nelle sue omelie, soprattutto dopo il Sinodo dei Vescovi sulla Parola tenutosi ad ottobre.
Si possono girare anche a lui i ringraziamenti.
avatar
chiarotta91

Numero di messaggi : 488
Età : 58
Località : Roma
Data d'iscrizione : 15.12.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: fede o devozione?

Messaggio  Anna Giacomina il Mar Dic 30, 2008 12:01 am

Ciao a tutti. Avevo scritto una lunga risposta poi nello spedirla mi e' sparito tutto Mad . Ricomincio ma saro' piu' breve.

Son tornata ieri e dovro' fare un po' di lavoro per leggere tutto quello che e' stato scritto. Comunque ho cominciato da qui e sento di dover scrivere per dire che concordo pienamente con Silvia nel ritenere la parola "contenitore" non adatta alla Madonna.
Personalmernte la trovo pure offensiva (con buona pace del vescovo che l'ha ideata). Di nessuna donna che aspetta un figlio si dice che e' un contenitore, come si puo' usare tale termine per la Madonna? Anche se si vuol fare riferimento al solo fatto che il Verbo si e' incarnato in Lei, ci deve pur essere un termine migliore di questo per descrivere questo evento straordinario!
Poi descriverla cosi' riduce il tutto a un semplice fatto meccanico: portava la Parola nel Suo grembo verginale. Mentre invece il Suo SI e' stato molto ma molto di piu'. Nel dire il Si, Lei si e' resa co-operatrice con Suo Figlio alla salvezza degli uomini (Vedi Lumen Gentium, cap.8 ).
Lascio a voi di riflettere su come questo vada ben al di la' dell' essere il contenitore della Parola.

Vorrei poi dire che, per quanto sia d'accordo con Chiarotta sull'importanza di pregare con la Bibbia, di leggerla tutti i giorni e di conoscerla bene, io vengo da una generazione in cui il clero stesso ci scoraggiava dal leggerla per paura che potessimo interpretarla male. Eppure erano anni in cui si pregava molto, penso anche piu' di adesso.
C'erano vecchiette che sgranocchiavano rosari uno dietro l'altro e pregavano tutti i santi del cielo pur non avendo mai preso in mano una Bibbia. Eppure erano delle sante persone in cui lo Spirito Santo dimorava. Avevano fede salda, saggezza, discernimento, timor di Dio.
Non credo che si possa liquidare il tutto come "pratiche individualiste e solitarie". Tutta la preghiera, se fatta con cuore sincero, e' ben accetta a Dio e trasforma l'individuo e lo porta ad agire in maniera veramente cristiana anche nella vita pubblica e sociale.
Non disprezziamo gli umili e i semplici (di cui e' il Regno dei Cieli) che pur non pregando con la Lectio Divina pregano pero' tanto e poi tanto che dan dei punti a tanti cardinali!
avatar
Anna Giacomina

Numero di messaggi : 1034
Località : Londra
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Sono i risultati di un sondaggio....

Messaggio  chiarotta91 il Mar Dic 30, 2008 12:33 am

Volevo solo ricordare che ho risposto citando i dati emersi dall'ultimo sondaggio circa il definirsi praticanti da parte dei cattolici. Le espressioni riportate sono quelle che compaiono nella sintesi rielaborata . Mi sembrava che la domanda impostata fede o devozione ? si riferisse proprio al tema proposto da quel parroco che voleva far riflettere sulla devozione e sulla fede come testimonianza. Credo che non ci sia da essere d'accordo o meno con nessuno perchè sono sondaggi, e sintesi riportate, non commenti. Ho scritto infatti provo a risponderti riferendomi ai.... Le espressioni ed i termini usati sono quelli proposti nel sondaggio. Anche la devozione mariana ( si potevano prendere altri parametri forse) e la risposta fa parte del sondaggio.
L'insistenza sulla necessità della lettura della Parola da parte del cattolico praticante è messa in risalto perchè il Sinodo dei Vescovi , (tenutosi d ottobre proprio sulla Parola) ha evidenziato come questa manchi nella vita dei fedeli. Questa carenza, secondo il sondaggio , fa fare la differenza tra devozione e fede, che era appunto la domanda che veniva posta all'inizio.
avatar
chiarotta91

Numero di messaggi : 488
Età : 58
Località : Roma
Data d'iscrizione : 15.12.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: fede o devozione?

Messaggio  Daniele il Mar Dic 30, 2008 8:15 am

Anna Giacomina ha scritto:Ciao a tutti. Avevo scritto una lunga risposta poi nello spedirla mi e' sparito tutto Mad .
purtroppo succede. Mi spiace.
Se il testo è lungo, meglio tu lo scriva sul computer e poi lo ricopi qui.
Avevo messo nessuna durata limite di edizione di un messaggio, ora ho messo un'ora. Può darsi vada meglio. Se non siete troppo lunghi a scrivere.
avatar
Daniele
Admin

Numero di messaggi : 605
Età : 55
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 13.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://vangelo.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: fede o devozione?

Messaggio  Anna Giacomina il Mar Dic 30, 2008 8:43 am

Grazie Daniele e grazie Chiarotta.
Come avete visto alla fine mi sono dilungata lo stesso Smile .

La Bibbia manca nella vita dei fedeli perche' per secoli ci hanno disabituato alla sua lettura, adesso ci vorra' del tempo perche' diventi parte della vita di ogni fedele.
Non sono comunque d'accordo che sia quello che fa la differenza tra fede e devozione. Come ho gia' detto ho conosciuto e conosco delle persone semplici, che hanno una fede salda come la roccia.
Invece quando ho fatto il mio corso di teologia pastorale ho conosciuto sacerdoti, teologi, che pur sapendo tutto della Bibbia non avevano un briciolo di fede e si tastava con mano. Non basta solo conoscer la Bibbia per aver fede, anzi..... Detto questo non voglio dire che non dobbiamo conoscerla e studiarla.
avatar
Anna Giacomina

Numero di messaggi : 1034
Località : Londra
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: fede o devozione?

Messaggio  Maria R. il Mar Dic 30, 2008 9:53 am

Anna Giacomina ha scritto:
La Bibbia manca nella vita dei fedeli perche' per secoli ci hanno disabituato alla sua lettura, adesso ci vorra' del tempo perche' diventi parte della vita di ogni fedele.
Non sono comunque d'accordo che sia quello che fa la differenza tra fede e devozione. Come ho gia' detto ho conosciuto e conosco delle persone semplici, che hanno una fede salda come la roccia.
Invece quando ho fatto il mio corso di teologia pastorale ho conosciuto sacerdoti, teologi, che pur sapendo tutto della Bibbia non avevano un briciolo di fede e si tastava con mano. Non basta solo conoscer la Bibbia per aver fede, anzi..... Detto questo non voglio dire che non dobbiamo conoscerla e studiarla.

Condivido, conosco persone semplici che hanno una fede molto profonda e in linea con gli insegnamenti di Gesù Cristo, e conosco sacerdoti che, come dici tu, pur molto esperti della Bibbia e dei Vangeli, dimostrano, con i loro comportamenti, di avere poca fede! Mi è capitato (faccio parte di un gruppo cattolico di cui fa parte anche un sacerdote). Bene, si parlava in merito a una novena da recitare tutti assieme, bè, il sacerdote si è lamentato che la novena conteneva troppe preghiere (ci voleva tempo per recitarla), e inoltre la considerava ripetitiva! Si è lamentato solo lui!!!!! ma come si può criticare una novena!!!! Passiamo tanto tempo a dire chiacchiere inutili e, talvolta, anche dannose, e ci si lamenta di una novena? E poi un sacerdote!!!! Sono del parere anche io che si devono leggere i testi sacri (bibbia e vangeli in testa), ma questo non basta per amare il Signore Nostro Dio e Creatore. Bisogna prima di tutto metterci il cuore, amare come Gesù ci ha insegnato sulla Santa Croce.

Maria R.

Numero di messaggi : 148
Data d'iscrizione : 01.06.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

precisazioni sulla lettura personale della Parola

Messaggio  chiarotta91 il Mar Dic 30, 2008 3:07 pm

In merito alla disaffezione per la lettura della Parola di Dio , mi permetto di far notare che ciò che fu scoraggiato, a seguito non tanto dei decreti del Concilio tridentino quanto delle disposizioni del successivo Indice dei libri proibiti, non furono le traduzioni ma la lettura delle traduzioni prodotte nel mondo protestante –un divieto che operò a lungo e che si tradusse in sospetti e condanne verso le Società bibliche, superati solo con il Concilio Vaticano II, dopo il quale si intensificarono invece le collaborazioni –. Soprattutto, delimitando i soggetti abili alla lettura del testo sacro, se ne voleva scoraggiare un uso individuale che comportasse di fatto una lettura senza riferimento ecclesiale e quindi legata alle forme del “libero esame”.
avatar
chiarotta91

Numero di messaggi : 488
Età : 58
Località : Roma
Data d'iscrizione : 15.12.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: fede o devozione?

Messaggio  pietro il Mar Gen 13, 2009 8:35 am

Sono d’accordo con “Chiarotta91” sul fatto che le Sacre Scritture sono , da noi cristiani, poco considerate…La Bibbia dovrebbe essere la sorgente delle nostre preghiere (se non addirittura della vita stessa) e incìvece molto spesso è seguita soltanto nella Messa domenicale, proprio da noi cristiani che invece dovremmo permeare tutte le nostre giornate del Sacro Libro….Però, e qui voglio aprire una vena polemica ma costruttiva, è anche un po’ colpa di quei parroci che non riescono o comunque che non sanno come fare per avvicinare il popolo di Dio alla Parola di Dio .

Faccio un esempio: il Rosario, forma di preghiera stupenda e totalizzante ma……come si può proporre il Rosario ad un adolescente? Ecco i limiti delle nostre parrocchie !! Bisogna trovare un modo idoneo e adeguato per trasmettere la Parola di Dio alle masse e, ancora più difficile, renderLa appetibile adattandola ad ogni età !! E questo problema è…MASTODONTICO…

pietro

Numero di messaggi : 37
Località : Grosseto
Data d'iscrizione : 22.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: fede o devozione?

Messaggio  Anna Giacomina il Mar Gen 13, 2009 9:07 am

Nella mia parrocchia (ma penso anche in tante parrocchie italiane) si fa quella che si chiama Lectionary Based Catechesis (LBC) cioe' durante la settimana c'e' una riunione aperta a tutti e obbligatoria (per cosi' dire) per coloro che invece stanno facendo il cammino di conversione (RCIA - Rites of Christian Iniziation for Adults) e che dovranno essere accolti nella Chiesa Cattolica a Pasqua, per discutere delle letture della domenica seguente.

E' un meeting molto seguito dai parrocchiani, in cui si leggono le letture, c'e' un catechista che le "inquadra" nel contesto storico e da' altre notizie pertinenti e poi il gruppo viene diviso in tanti piccoli gruppi che dovranno discutere su quello che hanno sentito. La discussione e' facilitata da alcune domande prestabilite da chi quella sera e' il leader (viene fatto a turno da vari catechisti).
In questo modo molte persone hanno riscoperto il piacere di leggere la Bibbia e vi hanno trovato grande gioia e grande stimolo per la loro crescita spirituale.
avatar
Anna Giacomina

Numero di messaggi : 1034
Località : Londra
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

LA FEDE (Benedetto XVI)

Messaggio  Maria R. il Ven Feb 28, 2014 2:52 pm

La fede, dono gratuito di Dio e accessibile a quanti la chiedono umilmente, è la virtù soprannaturale necessaria per essere salvati, L'atto di fede è un atto umano, cioè un atto dell'intelligenza dell'uomo che, sotto la spinta della volontà mossa da Dio, dà liberamente il proprio consenso alla verità divina. La fede, inoltre, è certa, perché fondata sulla Parola di Dio; è operosa « per mezzo della carità» (Gal 5,6); è in continua crescita, grazie all'ascolto della Parola di Dio e alla preghiera, Essa fin d'ora ci fa pregustare la gioia celeste.
(Dal Compendio della Chiesa Cattolica - Papa Benedetto XVI)

Maria R.

Numero di messaggi : 148
Data d'iscrizione : 01.06.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: fede o devozione?

Messaggio  annaxel il Ven Feb 28, 2014 4:19 pm

Maria R. ha scritto:
La fede, dono gratuito di Dio e accessibile a quanti la chiedono umilmente, è la virtù soprannaturale necessaria per essere salvati, L'atto di fede è un atto umano, cioè un atto dell'intelligenza dell'uomo che, sotto la spinta della volontà mossa da Dio, dà liberamente il proprio consenso alla verità divina. La fede, inoltre, è certa, perché fondata sulla Parola di Dio; è operosa « per mezzo della carità» (Gal 5,6); è in continua crescita, grazie all'ascolto della Parola di Dio e alla preghiera, Essa fin d'ora ci fa pregustare la gioia celeste.
(Dal Compendio della Chiesa Cattolica - Papa Benedetto XVI)
BENTORNATA!!

Quello che hai riportato alla luce, (2009) è sempre un tema attuale, anzi direi un tema di grande riflessione: Grazie...
La fede è il più grande dono che Dio ci ha regalato, a noi il compito di accettarlo, a ciascuno di noi, per libera scelta possiamo
dire SI a quel dono che cambierà la vita....
nell'anno 2008, scrivesti:<Sono del parere anche io che si devono leggere i testi sacri (bibbia e vangeli in testa), ma questo non basta per amare il Signore Nostro Dio e Creatore. Bisogna prima di tutto metterci il cuore, amare come Gesù ci ha insegnato sulla Santa Croce.>
...hai ragione, senza la sincerità di un cuore puro, non saremo mai in grado di conoscere il significato della Parola di Dio.
avatar
annaxel

Numero di messaggi : 2719
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: fede o devozione?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum