Sulla Liturgia della III Domenica di Quaresima

Andare in basso

Re: Sulla Liturgia della III Domenica di Quaresima

Messaggio  annaxel il Dom Mar 04, 2018 3:30 pm

(Premetto: Anche nel 2018, come nel 2009 e in altri anni intermedi, la III domenica di Quaresima appartiene all'anno B e le letture sono le stesse.)

Ciao, benarrivato!
....le letture, sono le stesse perchè l'anno liturgico si divide in anno A, B e C...

in risposta alla tua domanda: "Per esempio, dove, verso la fine della lettura odierna, si legge che molti credettero a Gesù, ma Lui non si confidava con loro, Agostino interpreta "non faceva affidamento su di loro". E perché? Forse perché erano insinceri?" Giovanni stesso risponde:<Ma lui, Gesù, non si fidava di loro, perché conosceva tutti e non aveva bisogno che alcuno desse testimonianza sull’uomo. Egli infatti conosceva quello che c’è nell’uomo.> …

Tutti abbiamo bisogno che Lui scenda nel nostro cuore affinchè ci possa aiutare a fare quella pulizia che spesso non vediamo... hai letta la parabola del < Padre misericordioso>? La quaresima serve a proiettare la nostra vita oltre Gesù crocifisso, perchè Lui è risorto e ci invita ad non perdere mai la speranza del suo perdono.


avatar
annaxel

Numero di messaggi : 3317
Data d'iscrizione : 14.02.08

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Sant'Agostino e i credenti di cui Gesù non si fidava

Messaggio  Raffaele Del Re il Dom Mar 04, 2018 10:25 am

(Premetto: Anche nel 2018, come nel 2009 e in altri anni intermedi, la III domenica di Quaresima appartiene all'anno B e le letture sono le stesse.)

Ho letto il commento di Sant'Agostino al brano odierno del vangelo (omelie 10 - 2^ parte e 11 - 1^ parte). Si possono leggere per esempio su www.augustinus.it.

Ci sono delle osservazioni a cui non avevo proprio pensato. Per esempio, dove, verso la fine della lettura odierna, si legge che molti credettero a Gesù, ma Lui non si confidava con loro, Agostino interpreta "non faceva affidamento su di loro". E perché? Forse perché erano insinceri? Agostino porta il paragone di Pietro, che nell'Ultima Cena affermò categoricamente d'essere pronto a morire per Gesù, salvo poi rinnegarlo al momento della prova.

A me è venuto da pensare che questa considerazione integra la domanda di Silvia: «Il tempio che Lui oggi vuole ripulire, è la mia vita... Faccio ancora in tempo, in questo scorcio di Quaresima, a ripulire il Tempio dai mercanti e cambiavalute? A fare di questo tempio, che è "casa" del Padre, un luogo di preghiera?» Un invito, mi sembra, a un esame di coscienza più profondo - e anche, per come la sento io, un invito a ricordarci che le nostre forze sono limitate, che senza l'aiuto di Dio non riusciremo a superare tutte le prove. Sento un gran bisogno di chiederglieLo, quest'aiuto.

Raffaele Del Re

Numero di messaggi : 1
Età : 62
Data d'iscrizione : 11.02.18

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sulla Liturgia della III Domenica di Quaresima

Messaggio  chiarotta91 il Lun Mar 16, 2009 3:18 pm

Il pio israelita saliva a Gerusalemme due volte l'anno. Per la Pasqua e la Pentecoste. Per il culto ordinario entrava nella Sinagoga a leggere e commentare la Torah. L'offerta di animali era prescritta anche per la presentazione al tempio del primogenito maschio. In quell'occasione occorreva presentare anche una tortora per la purificazione della madre che essendo venuta a contatto con il sangue altrui ed avendone perso durante il parto doveva essere appunto purificata. Il sangue apparteneva a Dio e chiunque ne perdeva era impuro, emarginato dalla società dei giusti. In questo senso si comprende il brano della donna emorragica che da trenta anni lo perdeva . Aveva consumato molto denaro nel tentativo vano di guarirsi. E' tanto convinta di essere impura che non si rivolge neanche al Signore.Quando lo vede passare gli tocca un lembo della veste, e immediatamente il flusso di sangue si interrompe. Ma questo sfiorare della mano della donna non sfugge al Signore.
avatar
chiarotta91

Numero di messaggi : 488
Età : 58
Località : Roma
Data d'iscrizione : 15.12.08

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sulla Liturgia della III Domenica di Quaresima

Messaggio  annaxel il Lun Mar 16, 2009 9:25 am

...quante volte Gesù nella sua vita terrena sarà entrato nel Tempio, perchè solo in quella occasione si comportò così?
....la sua <Ora> era prossima, ma perchè quel giorno compì quel gesto, voleva portare i Giudei a meditare sui prossimi eventi, sulla sua Risurrezione?
avatar
annaxel

Numero di messaggi : 3317
Data d'iscrizione : 14.02.08

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sulla Liturgia della III Domenica di Quaresima

Messaggio  chiarotta91 il Sab Mar 14, 2009 2:05 am

Senza entrare nel significato metaforico di tutto il passo del Vangelo , mi riferisco alle motivazioni per cui fuori dal tempio si affollassero i mercanti ed i cambiavalute. Il fedele israelita si recava a Gerusalemme due volte l'anno e faceva la sua offerta al tempio. Tuttavia non poteva mettere le monete correnti nel tesoro del Tempio perchè portavano l'effigie dell'imperatore e questo era considerato blasfemo per la religione ebraica. C'erano poi delle offerte prescritte come obbligatorie di animali , che chiaramente non potevano essere portati da casa ma che venivano acquistati fuori dal tempio, per essere appunto offerti. Si trattava di tortore o colombi( anche quando Maria e Giuseppe presentarono il piccolo Gesù al tempio ne portarono come offerta ) ma anache agnelli e montoni per chi se lo poteva permettere. Dunque fuori dal Tempio pullulavano mercanti e cambiavalute. Gesù cacciando tutta questa folla vuole soprattutto dire che la vera offerta che si può fare al Padre è la propria persona. E il Padre, come fu nel caso di Abramo, vuole che questa offerta sia un "sì" dato nella libertà , come risposta al Suo Amore.
avatar
chiarotta91

Numero di messaggi : 488
Età : 58
Località : Roma
Data d'iscrizione : 15.12.08

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Sulla Liturgia della III Domenica di Quaresima

Messaggio  silvia il Gio Mar 12, 2009 12:24 am

Una veloce lettura, questa sera mi fa nascere una domanda: quale è ora, per me, il Tempio che Gesù non vuole profanato?
Il tempio che Lui oggi vuole ripulire, è la mia vita.
"Noi siamo tempio di Dio, molto più che gli edifici".
Faccio ancora in tempo, in questo scorcio di Quaresima, a ripulire il Tempio dai mercanti e cambiavalute? A fare di questo tempio, che è "casa" del Padre, un luogo di preghiera?
avatar
silvia

Numero di messaggi : 786
Età : 77
Località : Padova
Data d'iscrizione : 16.02.08

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sulla Liturgia della III Domenica di Quaresima

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum