Lc 10,41-42

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Lc 10,41-42

Messaggio  chiarotta91 il Mer Lug 29, 2009 6:02 pm

Il Vangelo di oggi ci propone un passo molto conosciuto. Gesù poco prima di arrivare a Gerusalemme si ferma a Betania, una località a pochi chilometri , ospite di amici. Due donne lo accolgono, ognuna con il proprio modo di essere, o come potremmo dire ,ciascuna presenta i propri carismi. Marta, presa dall'ansia di accogliere nel migliore dei modi il rabbì di Nazareth, si lascia prendere "dai molti servizi" ; Maria invece , si siede ai piedi dell'ospite e si mette ad ascoltarlo. "La lascia sola a servire " e la giovane se ne lamenta .

<<Ma Gesù le rispose: “Marta, Marta, tu ti preoccupi e ti agiti per molte cose, ma una sola è la cosa di cui c’è bisogno. Maria si è scelta la parte migliore, che non le sarà tolta”. >>

L'evangelista Luca ama presentare i temi su cui riflettere mettendo in campo due visioni, due personaggi, due situazioni.In questa scena Marta incarna chi davanti ai problemi "si preoccupa" entra in ansia, in conflitto con se stesso e non riesce a fare più nulla.Maria invece chi si ferma, ascolta il proprio cuore , si affida al Signore convinto di dover fare "come se tutto dipende da te sapendo che invece dipende da Lui".

Il Signore ci ricorda che non dobbiamo "preoccuparci " dei problemi ma " occuparci " di loro. La strada per risolverli passa attraverso l'ascolto, la riflessione, la preghiera , l'affido totale al Signore.
avatar
chiarotta91

Numero di messaggi : 488
Età : 58
Località : Roma
Data d'iscrizione : 15.12.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum