inferno poco affollato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Inferno...

Messaggio  Andrea il Mar Mag 06, 2008 5:59 am

si pensa, a ragione, che tutti si possono salvare...ma si dovrebbe anche considerare il fatto di °quanti credono e vogliono salvarsi°, dal momento che non credendo a Dio, non possono credere nemmeno alla vita eterna oppure alla salvezza!
D' altro canto il mondo e la vita, come si presenta davanti ai nostri occhi, si può dire deludente.... chiese semivuote... preghiere poche...
digiuni, non ne parliamo... L' indifferenza verso il sacro grande...
Non ditemi che sono pessimista, ma non posso accettare quanto pensa il teologo svizzero Hans Urs von Balthasar! Se l' inferno fosse vuoto, mi vengono il mente tanti "perchè allora..." E giusto per dirne una: Cristo ci ha detto che °Molti sono i chiamati ma pochi gli eletti! "
Allora come la mettiamo??

Pace e bene

_________________
Andrea
avatar
Andrea
Admin

Numero di messaggi : 5555
Età : 86
Località : Atene - Grecia
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.vangelo.forumattiVo.com

Tornare in alto Andare in basso

Inferno poco affollato

Messaggio  aram il Lun Mag 05, 2008 10:33 pm

Pieno.....vuoto,
spero proprio di non constatarlo personalmente! Wink
avatar
aram

Numero di messaggi : 31
Età : 61
Località : roma
Data d'iscrizione : 18.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: inferno poco affollato

Messaggio  Anna Giacomina il Lun Mag 05, 2008 9:33 pm

Anche io penso e spero che l'inferno sia poco affollato perche' la Misericordia di Dio e' infinita e basta un attimo, anche all'ultimo istante, perche' - se ci rivolgiamo a Lui, Lui ci salvi.
Certo bisogna dire che ci sono persone che proprio odiano Dio e non vogliono saperne di Lui e allora penso che neanche Dio le possa forzare ad andare in Paradiso con Lui se loro non vogliono.
La Madonna poi nelle Sue apparizioni ha ripetutamente detto che l'inferno esiste e che e' pieno, quindi qualcuno deve esserci di certo perche' Lei non mente.
avatar
Anna Giacomina

Numero di messaggi : 1034
Località : Londra
Data d'iscrizione : 14.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

inferno poco affollato

Messaggio  Daniele il Lun Mag 05, 2008 6:12 pm

In un articolo intitolato “L’inferno vuoto”, il gesuita Giandomenico Mucci smonta la tesi secondo la quale “l’inferno c’è ma è vuoto”. E lo fa sull’ultimo numero della “Civiltà Cattolica”, quindi con l’imprimatur della segreteria di stato vaticana che esamina e autorizza prima della stampa ogni articolo della rivista.

La formula “l’inferno c’è ma è vuoto” è un luogo comune il cui moderno rilancio viene generalmente attribuito al teologo svizzero Hans Urs von Balthasar, promosso cardinale alla fine della sua vita. Ma c’è chi sostiene che anche Benedetto XVI velatamente approvi tale formula nella sua enciclica “Spe salvi“.

Mucci spiega che tutto ciò nasce per von Balthasar da un equivoco e per Benedetto XVI da un’imperfetta traduzione.

Quanto a Benedetto XVI, nel finale dell’articolo padre Mucci riporta le parole della “Spe salvi” che fanno pensare che anche il papa sostenga la tesi dell’inferno vuoto. E addebita il malinteso all’imperfetta traduzione italiana del testo ufficiale latino dell’enciclica.

Il passaggio cruciale della “Spe salvi”, ai paragrafi 45 e 46, è il seguente:

“Possono esserci persone che hanno distrutto totalmente in se stesse il desiderio della verità e la disponibilità all’amore. Persone in cui tutto è diventato menzogna; persone che hanno vissuto per l’odio e hanno calpestato in se stesse l’amore. È questa una prospettiva terribile, ma alcune figure della stessa nostra storia lasciano discernere in modo spaventoso profili di tal genere. In simili individui non ci sarebbe più niente di rimediabile e la distruzione del bene sarebbe irrevocabile: è questo che si indica con la parola ‘inferno’. Dall’altra parte possono esserci persone purissime, che si sono lasciate interamente penetrare da Dio e di conseguenza sono totalmente aperte al prossimo – persone, delle quali la comunione con Dio orienta già fin d’ora l’intero essere e il cui andare verso Dio conduce solo a compimento ciò che ormai sono. Secondo le nostre esperienze, tuttavia, né l’uno né l’altro è il caso normale dell’esistenza umana. Nella gran parte degli uomini – così possiamo supporre – rimane presente nel più profondo della loro essenza un’ultima apertura interiore per la verità, per l’amore, per Dio…”.

Mucci fa notare che, nel testo ufficiale latino, questo passo dell’enciclica comincia con le parole “Sunt quidam…”. Per cui la traduzione corretta non sarebbe l’ipotetico “Possono esserci…”, ma un più assertivo “Vi sono…”.

Ciò non toglie che il pensiero di Benedetto XVI è nella sostanza chiarissimo e pieno di speranza. Il papa pensa a un inferno comunque poco affollato.

E a un paradiso dove “la gran parte degli uomini” alla fine arriveranno, sia pure quasi tutti passando per il fuoco purificatore del purgatorio.

Fonte: Sandro Magister.
avatar
Daniele
Admin

Numero di messaggi : 605
Età : 55
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 13.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://vangelo.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: inferno poco affollato

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum